Mockingbird lane: recensione (pilot) serie tv

LA FAMIGLIA MUNSTER ARRIVA SULLA NBC

La puntata pilota di questa serie televisiva andò in onda sulla NBC il 26 ottobre dello scorso anno proprio per festeggiare Halloween ma, per ignoti motivi, la serie finì lì sul nascere. Esattamente un anno dopo, ovvero lo scorso 27 ottobre il pilot è riandato in onda sulla stessa rete, mietendo un discreto successo, e stavolta, però, la serie continuerà ad essere trasmessa ogni venerdì negli Stati Uniti.

Mockbirg Lane è il remake di uno show tv anni 60’, I Mostri, che ha come protagonisti una famiglia di esseri inquietanti.

La serie segue le vicende di una disfunzionale famiglia di mostri appena trasferitasi al 1313 di Mockingbird Lane. È composta da Sam Dracula, un antico vampiro che vive con la figlia Lily, anche lei vampiro, e il genero Herman Munster, quest’ultimo letteralmente costruito dal suocero che non riusciva a trovare un compagno ideale per la giovane e bella figlia. Sotto lo stesso tetto vivono anche il figlio licantropo di Lily e Herman, Eddie, e la loro nipote Marilyn, unico membro della famiglia a non avere caratteristiche “anormali” ma che sembra il clone della bella Monroe, sua omonima.

In occasione del Comic-Con del 2012, Bryan Fuller (ideatore dello show) paragonò Mockingbird Lane ad una versione più macabra di Pushing Daisies e descrisse l’aspetto della serie come quello che avrebbe un film di Harry Potter se fosse diretto da Alfred Hitchcock ma ciò non è del tutto vero: per ora la fiction sembra essere più che altro dedicata ad un pubblico di bambini o pre adolescenti in quanto la prima puntata gira intorno alla scoperta di Eddie di essere un licantropo. Il bambino non è contento di far parte della famiglia Munster sapendo il male che sono in grado di fare. Nonostante questo, però, la serie si lascia guardare anche se quella parte cruenta che dovrebbe essere basilare per definire uno show fantasy horror.

(31 ottobre 2012)

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook