New york film festival: partita l’edizione numero 50

DA ANG LEE A ZEMECKIS ECCO I FILM DA NON PERDERE

È ufficialmente partita nel week end la Cinquantesima edizione del New York Film Festival (28 settembre – 14 ottobre).
Ad aprire la kermesse diretta per l’ultima volta dal direttore Richard Peña, il film in anteprima mondiale del regista Ang Lee, Life of Pi.                                                                                                                                           
Tratto dall’omonimo romanzo di Yann Martell, il film è interpretato dall’esordiente Suraj Sharman, Tobey Maguire e Gérard Depardieu. A seguito di un naufragio, un ragazzo, si ritrova alla deriva nell’Oceano Pacifico in compagnia di una tigre.
Oltre 220 giorni in solitaria che lasciano spazio a profonde riflessioni  sulla speranza e sul senso della vita.

Tra i favoriti il folle e metacinematografico Holy Motors del francese Leos Carax, già presentato al  Festival di Cannes e Frances Ha di Noah Baumbach, co-sceneggiato dalla star del cinema indipendente Greta Gerwig.
Un piccolo e poetico film in bianco e nero, tutto ambientato a Brooklyn che racconta la storia di una ragazza e del suo sogno di diventare ballerina.

Grande successo per Vittorio e Paolo Taviani ed il loro Cesare deve morire, candidato all’Oscar come miglior film straniero e già vincitore dell’Orso d’oro a Berlino. In sala il pensiero di Vittorio agli interpreti:  ”Loro sanno che siamo qui.
E vi ringraziano per la splendida, innocente evasione che il cinema ci consente”.

Tra i film più attesi  Not Fade Away di David Chase, creatore  della serie TV Sopranos  e della star James Gandolfini. Ambientato  nel suo amato New Jersey a metà degli anni Sessanta, il film prende in prestito il titolo di una canzone di Buddy Holly – Not Fade Away – e racconta le vicende di un gruppo di amici alle prese con la nascita di una rock band.

Grandi aspettative per Denzel Washington, in odore di Oscar, che presenterà Flight di Robert Zemeckis; la storia di un pilota che diventa un eroe per aver salvato i passeggeri con un miracoloso atterraggio d’emergenza fino  a quando si scoprirà essere un alcolizzato e verrà messo sotto processo.

Molto attesa Nicole Kidman, non altrettanto il film trash che non ha convinto Cannes, Paperboy di Lee Daniels ; l’attrice verrà omaggiata con un tributo alla carriera…e poi ancora da vedere Like Someone in Love dell’iraniano Abbas Kiarostami, dramma romantico ambientato in Giappone, Tabu di Miguel Gomes, rivelazione al festival di Berlino, No del cileno Pablo Larrain e Night Across the street, l’ultimo film del regista Raul Ruiz e per finire Room 237, un documentario che svela i retroscena del capolavoro di Stanley Kubrick Shining. 

(1 ottobre 2012)

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook