Romafictionfest: Beauty and the beast

IL FANTASY CRIME DELLA CW

Presentato in prima antemondiale al RomaFictionFest Beauty and the beast non è tratto, come si potrebbe sperare, dalla famigerata favola ma da un omonimo telefilm che fece scalpore negli anni 80’.

Kristin Kreuk (Smalville) interpreta Catherine Chandler una bellissima detective della omicidi di New York che dopo l’assassinio di sua madre è stata salvata da una misteriosa creatura. Creatura che la Chandler scoprirà, grazie alle indagini su un altro caso essere un medico Vincent Keller (Jay Ryan), dato per morto nel 2002 ma che in realtà vive isolato dalla società da 10 anni in quanto i suoi moti di rabbia lo trasformano in bestia.

Essendo già di partenza un remake ovviamente questa serie tv non deve e non può puntare sull’originalità ma, almeno dal pilot, il grande problema dello show non sta nella trama che già sappiamo porterà, tra un’indagine e un’altra, a una folle storia d’amore e di gratitudine ma nella protagonista. Purtroppo Kristin Kreuk, perfetta nel panni di Lana Lang di Smalville, non è credibile in un ruolo più adulto essendo, purtroppo, l’equivalente americana di quella che in Italia è Michela Quattrociocche: tra ruoli e interpretati, viso pulito e scarsissima capacità recitativa non potrà mai interpretare nulla di più del già visto. E soprattutto non potrà mai essere protagonista assoluto.

Questo è un peccato perché, anche se Jay Ryan è troppo bello per essere bestia (anche solo per diventarlo) e forse anche lui non era proprio l’attore più adatto a interpretare il ruolo animale, la serie si lascia guardare seppure con tutta la stanchezza del già visto e della fine sin troppo conosciuta.

 

 

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook