Romafictionfest: Dallas e Barabba

DAL TEXAS ALLA BIBBIA LE MILLE SFUMATURE DEL PINK CARPET

Cappelli texani, ragazze in jeans e con camicie a quadri in quel del FictionFest non vi è ombra di dubbio: è ora dell’anteprima nazionale della storica soap anni 80’ che all’inizio della scorsa estate è tornata a furor di popolo sulla rete statunitense via cavo tnt. Non abbiamo visto sfilare J.R e company sul tappeto fuxia, purtroppo i protagonisti si sono limitati a un breve saluto via etere, eppure la sala colma per la visione della puntata pilota del telefilm sembrava entusiasta del ritorno della famiglia Ewing che verrà trasmesso dal prossimo 30 ottobre su italia uno (la storica rete che ha ospitato lo show). Dal trambusto in sala per le nuove avventure della famiglia di petrolieri e allevatori sembra che la serie, che si avvale di un mix tra vecchi e nuovi attori e dei soliti pazzeschi intrighi che a quanto pare non si sono fermati nel 1991 quando lo show lasciò orfani i suoi fan, sia destinata ad avere lo stesso successo della precedente.

Cambiando decisamente genere nel pomeriggio al FictionFest è stata presentata anche Barabba una mini serie in quattro parti ispirata al romanzo di Par Lagerqvist. La storia si apre da dove la Bibbia si chiude e racconta di come l’assassino ribelle si salvò grazie alla crocifissione di Gesù. Lottima regia di Roger Young e la splendida interpretazione di Billy Zane nei panni del protagonista sin dalla puntata presentata in anteprima alla kermesse sembrano addirittura sollevare le sorti dei piccoli attori nostrani che fanno parte del cast del progetto come Paolo Seganti, Anna Valle, Matteo Branciamore (sarà Giuda) e Luca Fiamenghi (interpreterà l’apostolo Marco). Lo show, girato in Tunisia, andrà in onda anche in Usa su Reelz.

 

 

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook