Cinema: sono 39 i film che usciranno nel mese di novembre

LA SETTIMA ARTE SCONFIGGE LA SUA CRISI CON PROPOSTE NON SEMPRE ECCELLENTI MA ACCONTENTANDO OGNI TIPO DI CINEFILO DOC.

Cinema in crisi? Certo. In crisi economica e di idee. E se avevamo bisogno di una conferma a darcela è arrivato, puntuale come da sette anni a questa parte, Il Festival Internazionale del Cinema di Roma. Eppure sullo sfondo e tra il rumore delle saracinesche delle sale cinematografiche che chiudono per sempre, quest’autunno è prolifico di film. Sono 39, infatti, le pellicole che nel mese di novembre sono uscite e usciranno nei cinema, non tutte degne di nota, certo, ma la varietà di generi e, soprattutto, il fatto che ben 13 di questi lungometraggi sono made in Italy appare un dato obiettivamente importante.

La crisi del mondo della settima arte non è di certo una leggenda, infatti sono molte le produzioni indipendenti che hanno trovato distribuzione nonostante la severità di questa realtà, come Vitriol, un thriller esoterico tutto italiano proposto da un esordiente Francesco Afro De Falco e il documentario di Upendo Hero e Dr. Farasi, Twende Berlin (al cinema il 23 novembre).

L’industria cinematografica pare reagire bene alle continue umiliazione offrendo, tra l’altro, film per tutti i gusti e per tutte le età: i giovanissimi hanno Breaking dawn-parte seconda da assaporare insieme a una manciata di pop corn la fine della love story tra Bella e Edward, gli amanti dell’horror avranno da pane per i loro denti con Paranormal activity 4, i piccoli potranno dar vita alla loro fantasia sulle immagini di Le 5 leggende e i cinefili d’oltralpe potranno scegliere tra Paris Manhattan e Un mostro a Parigi qualora siano in credito d’infanzia.

L’arte vince anche sulla realtà oggettiva di una crisi che attanaglia. L’arte vince, anche se nella lista è solo al settimo posto.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook