Tff 30: il programma della seconda giornata

ENTRA NEL VIVO IL CONCORSO DELLA KERMESSE TORINESE

Lasciatosi alle spalle assenze e polemiche oggi, nella sua seconda giornata, il Torino Film Fest entra nel vivo con i primi film in concorso:

Arthur Newman di Dante Ariola, il regista al suo primo lavoro dirige Emily Blunt e Colin Firth nella storia amara, pietosa a tratti esilarante nell’avventura di un uomo che decide improvvisamente di cambiare vita.

Smettere di Fumare Fumando di Gipi, dove l’illustratore e regista, al secondo lavoro per il grande schermo dopo L’Ultimo Terrestre, decide di passare da quaranta sigarette a zero, in un acido, ironico, anarchico diario pubblico di una sorta di moderno Zeno.

The Liability di Craig Viveiros, regista di Ghosted, in concorso nel 2011, che dirige un noir-pulp laconico e crepuscolare, venato da un black humor tutto british, e con finale aperto a una paradossale speranza. Protagonisti Tim Roth (l’imperturbabile killer) e Peter Mullan (il perfido patrigno).

La sezione Rapporto Confidenziale aperta ieri con Chained di Jennifer Lynch, prosegue con: Compliance di Craig Zobel, riflessione scomoda e tagliente sull’idiozia della fiducia cieca di fronte all'”autorità”, sulla facilità con cui rinunciamo ai nostri diritti;

Tower Block di Ronnie Thompson e James Nunn, ambientato in Gran Bretagna a cavallo tra thriller e horror che guarda al ruvido entertainment del cinema di genere anni ’70 senza tralasciare la dimensione politica né lo spessore psicologico dei personaggi;

 Come Out and Play di Makinov, horror del regista russo che si nasconde dietro l’anonimato, remake di un cult spagnolo del 1976 Ma come si può uccidere un bambino? di Narciso Ibáñez Serrador.

The Lords of Salem di Rob Zombie, film claustrofobico che spiazza i fan del regista e conquista nuovi ammiratori con un’atmosfera cautamente costruita e ossessiva.

La programmazione della sezione Onde, invece, prende il via oggi con una storia d’amore: Abigail Harm è il terzo film dell’asiamericano Lee Isaac Chung e ha per protagonista Amanda Plummer, nel ruolo di una donna che cerca riparo dalla sua solitudine leggendo libri ai non vedenti e trova l’amore in un angelo caduto sulla terra. La giornata inaugurale di Onde comprende poi anche la proiezione di Age Is…, film testamento del grande filmmaker Stephen Dwoskin, scomparso lo scorso giugno. Il film è una riflessione sul tempo della vecchiaia, colto in una serie di ritratti contemplativi di amici, familiari e conoscenti dello stesso regista.

Entra subito nel vivo la programmazione di TffDoc: che ospita Lee Hyun-jung e il suo ‘Virgin Forest, elaborazione di un lutto dai risvolti inaspettatamente comici e psichedelici; i fratelli Ross con Tchoupitoulas, viaggio onirico di tre giovani fratelli nella notte di New Orleans.

Il concorso Italiana.doc apre con la drammatica attualità delle miniere del Sulcis nell’intenso L’amore e la Follia di Giuseppe Casu. Sempre in concorso, Cosimo Terlizzi porta il suo L’uomo doppio, diario intimo e riflessione sull’amore e il genere prodotto dalla Buena Onda della coppia Golino – Scamarcio.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook