007: nel 2013 il nuovo libro

IL NUOVO JAMES BOND SARÀ AMBIENTATO NELGLI ANNI 60’ E SCRITTO DA WILLIAM BOYD

Il prossimo romanzo di James Bond, che porterà la firma dello scrittore britannico William Boyd, sarà ambientato nel magico anno 1969. L’agente 007 sarà così intrufolato nel mondo di Woodstock, delle proteste contro la guerra in Vietnam e del primo uomo che mise piede sulla Luna.  

Per i 60 anni della nascita del mito, la Ian Fleming Foundation ha scelto William Boyd, autore di bestseller come Brazzaville Beach e Come neve al sole, per scrivere la nuova avventura della spia inglese più famoso del globo. Il nuovo romanzo, il cui titolo non è ancora trapelato, sarà pubblicato in Gran Bretagna, Irlanda e negli stati del Commwealth nell’autunno del 2013 da Jonathan Cape, la storica casa editrice che per prima stampò i romanzi di Ian Fleming (1908-1964), e contemporaneamente in Canada e negli Stati Uniti dalla Harper Collins

 “Per ora posso solo dire che il mio libro sarà ambientato nel 1969 e James Bond sarà un uomo di 45 anni”, ha detto Boyd in alcune brevi interviste ai media britannici, anticipando però che l’ambientazione della storia non terrà fuori i i fermenti sociali e politici della fine degli anni Sessanta, periodo sconosciuto a Fleming essendo lui scomparso nel ‘64. “Bond non sarà certo un giovanotto nel pieno del fulgore e delle sue capacità fisiche come nell’esordio del 1953”, ha aggiunto Boyd anticipando, poi, anche qualcosina sulla trama “sarà una missione quasi ordinaria, per un uomo di mezz’età che andrà orribilmente per il peggio”.

William Boyd è il terzo scrittore nell’ultimo decennio ad essere stato ingaggiato dalla Ian Fleming Foundation per scrivere una nuova ed originale avventura di James Bond, succedendo a Sebastian Faulks, autore nel 2008 del romanzo Non c’è tempo per morire, e a Jeffery Deaver, autore nel 2011 di Carta Bianca.  

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook