James franco sulla cresta dell’onda: al sundance con il semi-porno "interior. leather bar"

IL SUNDANCE FILM FESTIVAL STUPISCE ANCORA UNA VOLTA PER LA SUA AUDACIA SELEZIONANDO IL PROGETTO DI JAMES FRANCO DI CUI ORA E’ DISPONIBILE IL TRAILER

James Franco, l’anomalo divo hollywoodiano che non si perde una proiezione del Tribeca Film Festival, sempre in linea con il mondo contemporaneo, con gli strumenti artistici più innovativi, sarà protagonista del prossimo Sundance Film Festival per la sezione New Frontier, che da spazio al cinema più sperimentale, con il film Interior: Leather Bar, diretto da lui stesso e da Travis Mathews (I Want Your LoveIn Their Room). Ma non è finita qui, per la sezione Midnight at Park City, riservata a thriller e film più controversi, James Franco presenterà anche un documentario da lui prodotto, Kink, diretto da Christina Alexandra Voros, (direttore della fotografia di tutti i film dell’attore dal 2010 a oggi), sull’industria del porno, sul sesso e la sottomissione, filtrato attraverso gli occhi di porno-attori che lavorano quotidianamente nel capannone Armory a San Francisco, quartier generale della più grande compagnia di produzione cinematografica porno per il web, Kink.com.

Due progetti audaci e intelligenti portati avanti non da un attore qualunque, ma da uno che ama profondamente il cinema sperimentale; seguendo festival, proiezioni James Franco acquisisce sempre più informazioni a riguardo, e sembra pronto a muovere i suoi primi passi da regista.

Interior: Leather Bar, nasce da un’idea piuttosto brillante, di FrancoMatthews di recuperare un film del 1980, Cruising di William Friedkin creando un suo finto backstage. Il film di Friedkin vedeva Al Pacino nei panni  di un poliziotto sotto copertura in vari bar gay di New York per indagare su una serie di omicidi. Da quella pellicola furono tagliati quaranta minuti di girato, per timore della censura. Proprio su quei minuti tagliati si sviluppa il loro progetto, che vede come protagonista Val Lauren.

Il risultato è un film originale, ai limiti del porno, e per dirlo con le parole di Gus Van Sant: “Fantastico, complicato, strano e all’avanguardia”.

Guardate voi stessi il trailer di Interior: Leather Bar e giudicate di conseguenza.

Nel frattempo James Franco sta promuovendo il suo prossimo film, che lo vede ricoprire il ruolo da attore, Il Grande e potente Oz di Sam Raimi, a marzo nei nostri cinema.

 

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook