Les miserables in anteprima mondiale a londra

L’ATTESO KOLOSSAL MUSICAL DI TOM HOOPER SBARCA A LONDRA INSIEME ALLE SUE STAR, TRA CUI HUGH JACKMAN, RUSSEL CROWE E ANNE HATHAWAY

Ancora news per Les Misérables, il colossal più atteso dell’anno (in Italia uscirà il 31 gennaio) che ha fatto il suo debutto mondiale a Londra ieri sera a Leicester Square. Nonostante il freddo glaciale, le star hanno sfilato sul red carpet, Hugh Jackman in grigio e nero con l’amico antagonista Russell Crowe in papillon, Anne Hathaway che ha azzardato un abito bianco lungo con le spalle scoperte, Amanda Seyfried, in abito nero tre quarti in neoprene, Helena Bonham Carter in abito nero vittoriano.

Tom Hooper, dopo aver vinto lo scorso anno l’Oscar per Il Discorso del re, rischia il tutto e per tutto con questo musical: “Lo so, non c’è niente di più brutto di un musical brutto”, scherza il regista alla conferenza stampa nello storico Hotel Claridges, nel cuore di Londra. Ovviamente Les Misérables non si annuncia affatto come un brutto musical, anzi le prime recensioni sono assolutamente positive ed entusiaste. Tratto dal lavoro di Broadway (a sua volta tradotto dall’orginale versione francese) ispirato al grande romanzo di Victor Hugo ambientato nella Parigi della Restaurazione, Les Misérables è un’opera di due ore e mezza che convince e commuove; tutti gli interpreti hanno cantato in presa diretta e senza stacchi di inquadratura, “era fondamentale catturare quel momento di sofferenza e canto – dice il regista – lavorare in playback avrebbe significato inseguire un momento, un’emozione che era già passata e lontana”.

Durissima prova per tutti gli interpreti, primo tra tutti, Hugh Jackman, uomo di teatro prima che attore cinematografico, il quale da anni coltivava il sogno di un film musicale e viaggiava col rimpianto di aver rifiutato, qualche anno fa, l’offerta di Chicago. Per Jackman, il ruolo di Jean Valjean “È una delle più formidabili e iconiche figure della letteratura e del cinema, un personaggio dalla forza leggendaria che solo uno come Jackman, fisicamente imponente, ottimo cantante e grande attore, avrebbe potuto portare sullo schermo”, racconta Hooper.

La performance live ha costretto tutto il cast a mesi e mesi di esercizi e vocalizzi: “In confronto Mamma mia! è stato una passeggiata”, racconta Amanda Seyfried che interpreta Cosetta, la figlia della sfortunata prostituta Fantine (Anne Hathaway) di cui si prenderà cura come un padre Valjean.

Tra tutte però, l’interpretazione che ogni spettatore attende di vedere è quella di Anne Hathaway che recita per sei commuoventi minuti, nel ruolo della giovane Fantine, licenziata dalla fabbrica perché ragazza madre, costretta a prostituirsi per pagare il mantenimento dell’amata figlia Cosetta, piegata dagli stenti, vende i denti e i capelli in un crescendo di tribolazione fino al sacrificio finale. “L’ho interpretata con tutta la rabbia che avevo nei confronti di una società che costringe all’inferno una donna dal cuore generoso come Fantine””commenta l’attrice, che ha fatto molte ricerche sulla condizione femminile nella Francia di centocinquant’anni fa, e ha voluto tagliarsi i capelli: “è stata una mia idea ma non mi sento particolarmente coraggiosa, potevo scegliere e l’ho fatto perché è il mio mestiere, nulla di paragonabile al coraggio di Fantine”. Forse si merita già un Oscar come attrice non protagonista? Staremo a vedere. 

Nell’attesa, guardatevi e riguardatevi lo spettacolare trailer: 

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook