Ralph spaccatutto: pro e pro sul film

IL NUOVO FILM DELLA DISNEY HA MESSO D’ACCORDO TUTTA LA REDAZIONE

Originale, creativo, divertente. Questi tre aggettivi ben si accostano all’ultima produzione firmata interamente dalla Disney, Ralph Spaccatutto, che il genio creativo dei Simpson e Futurama ha portato sul grande schermo. La storia è quella del cattivo del videogioco Felix l’Aggiustatutto, Raplh appunto. Stanco di essere considerato solamente un distruttore di palazzi, decide di uscire dal suo videogame e di intrufolarsi nella storia di un altro per riuscire a vincere una medaglia da mostrare ai personaggi del suo arcade che in lui non credono. Ma la goffaggine e l’ingenuità che ha come doti naturali, lo porteranno a fare numerosi danni e a cacciarsi in seri guai.

QUALE TIPO DI PUBBLICO POTREBBE CONQUISTARE?

Valeria Vinzani: il pubblico di ogni età. È un film d’animazione talmente sorprendente e stravagante che riesce a coinvolgere non solo i più piccoli, ma anche gli adulti, persino alcuni nonni. Chi non è mai entrato in una sala giochi? Chi non ha mai giocato ad un videogame? Far vedere cosa succede al singolo gioco quando il negozio è chiuso, non solo è stata un’idea geniale quanto divertente, ma anche qualcosa di realmente particolare come non si vedevano da un po’.

Sandra Martone: i bambini, in primis. Ma anche chi li accompagna. Molti dei videogiochi che fanno parte del “cast” sono di qualche anno fa e rivederli sotto forma di cartoon per chi se li ricorda è molto divertente, oltre ad essere un salto nel passato.

È IN LINEA CON GLI ALTRI CARTOON NATALIZI DISNEY?

Valeria Vinzani: in verità i cartoni che abbiamo visto uscire negli anni sotto il periodo natalizio sono ben diversi, proprio perché hanno il Natale come ambientazione temporale. Ralph Spaccatutto invece, non ha niente a che fare con questa festa. Una motivazione potrebbe essere che in realtà in America è uscito a novembre nelle sale, in Italia invece la data è stata posticipata. Una seconda motivazione dalla facile intuizione, sarebbe che la Disney avrebbe scelto di distribuirlo in Italia sotto Natale per avere almeno un’uscita che includesse anche i più piccoli per approfittare del tempo libero festaiolo.

Sandra Martone: no, per fortuna. Eravamo un po’ stufi di principesse, per quanto moderne e simpatiche come Rapunzel. È un film natalizio in quanto dedicato ai bambini. E poi, per una volta, non è l’amore che vince su tutto ma l’amicizia che è altrettanto importante.

PERCHÉ LO CONSIGLI FORTEMENTE?

Valeria Vinzani: lo consiglio fortemente perché è un film d’animazione completo. Fa ridere e divertire, fa riflettere sui valori dell’amicizia, sull’alienazione, sul conformismo creato dalla società. Di cos’altro ha bisogno un film? Il prezzo del biglietto sarà ripagato.

Sandra Martone: lo consiglio davvero spassionatamente perché è un film d’animazione a 360°: dalla grafica, alla regia, ai dialoghi sino ad arrivare ai temi toccati. È la perfezione del cartoon. Retorico quanto basta ma in modo molto meno sfacciato di altri. È forse uno dei cartoni Disney più anticonformisti degli ultimi anni. Ed era ora che arrivasse.

Scritto da Valeria Vinzani e Sandra Martone

About Redazione Film4Life 1261 Articoli
Film 4 Life è una web magazine costituita da una redazione giovane e dinamica che si occupa di promozione, diffusione e comunicazione del cinema.
Contact: Facebook