Revolution: finale mid season

LA SERIE TORNERÀ IL 25 MARZO 2013 SUGLI SCHERMI AMERICANI. ECCO DOVE SIAMO ARRIVATI

ATTENZIONE! Revolution sbarcherà sulla televisione italiana nel 2013 (data certa ancora oscura) i finali di mid season dei quali parleremo in questo articolo e in quelli che verranno seguono la programmazione americana quindi sono SPOILER!

Diciamocelo: quella che a settembre era stata definita la serie televisiva erede di Lost non è di certo stata all’altezza del suo predecessore eppure, nonostante gli ascolti non entusiasmanti al di là del pilot, la Nbc ha deciso si proseguire la serie con altre 12 puntate che andranno in onda a partire dal 25 marzo 2013 sulla rete.

Il creatore dello show, Erik Kripke (che ha già dato vita a famosissime serie del calibro di Supernatural) ha promesso che la seconda parte di Revolution sarà “migliore e più grande della prima”. Nel finale della mid-season che è andato in onda negli States lo scorso 26 novembre Miles e l’allegra brigata sono a Philadelphia senza, in apparenza, alcun piano per liberare Danny. Miles, lascia Charlie, Aaron e Nora da un vecchio amico, dove vengono subito scoperti e catturati dal Capitano Neville.
Ed è lì che avviene il tanto atteso ricongiungimento della famiglia Matheson su cui è stata incentrata tutta la prima parte di questo show. Nel frattempo Miles prende in ostaggio la bella Kim Raver e costringe Neville a fare uno scambio: la vita di sua moglie per quella dei suoi amici.
Con le spalle al muro, colpito nel suo unico punto debole, Neville libera Aaron e Nora e fornisce indicazioni su dove trovare il resto della famiglia Matheson.


Con una facilità non credibile, Miles si introduce nella struttura militare dove si trovano i prigionieri e incontra il suo ex amico Monroe.
E qui siamo arrivati nella parte migliore della puntata: il faccia a faccia tra i due è emozionante e carico di pathos, reso ancora più intenso dai precedenti flashbacks che raccontano quanto fosse forte e consolidato il rapporto di amicizia/fratellanza tra Miles e Bass.
Miles, con una freddezza disarmante, rinnega qualsiasi sentimento per Monroe così i due iniziano a combattere, per la prima volta forse con il vero intento di uccidere l’altro.
Il duello tra i due viene interrotto, Miles riesce a fuggire, ma Monroe ha ancora un asso nella manica: l’amplificatore costruito da Rachel, che consente di riportare la corrente entro un raggio d’azione di qualche metro, funziona e un elicottero armato si alza lentamente in volo di fronte agli occhi sgomenti dei nostri protagonisti.


A dir la verità, a parte l’incontro scontro tra i due amici, questo finale di mid season della serie non è certo degno di nota per questo la decisione della Nbc di fare una così lunga pausa rischia che chiunque si dimentichi di ciò che è accaduto in questo episodio e, forse, non è del tutto un male. Nella speranza che le promesse di Kripke siano reali attendiamo marzo e magari anche per Revolution sboccerà la primavera.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook