Richard bennet: addio al re delle colonne sonore

SIR BENNET LASCIA IN EREDITÀ ALCUNE TRA LE PIÙ BELLE MUSICHE DEI FILM

Il musicista inglese Richard Rodney Bennett, compositore eclettico che ha scritto quasi cento colonne sonore per il cinema e la tv, è morto, alla vigilia di Natale, all’età di 76 anni a New York, dove viveva da più di un ventennio. Musicista istrionico, insignito nel 1998 dalla regina Elisabetta II del titolo di Sir, Bennett ha toccato quasi tutti i generi musicali e ha fatto spesso uso della tecnica seriale, sia pure in forma libera. 


È stato autore di opere teatrali, di musica sinfonica, corale da camera e soprattutto da film, conquistando tre nomination all’Oscar per la migliore colonna sonora: nel 1968 per Via dalla pazza folla di John Schlesinger, nel 1972 per Nicola e Alessandra di Franklin J. Schaffner e nel 1975 per Assassinio sull’Orient Express di Sidney Lumet, con cui conquistò l’Anthony Asquith Award for Film Music. 


Negli anni Novanta Bennett è tornato alla composizione per il cinema, dopo un decennio di assenza, grazie al regista Mike Newell, il quale gli ha affidato le musiche di Un incantevole aprile e della commedia Quattro matrimoni e un funerale (1994). 
Nato Kent, il 29 marzo 1936, dopo gli studi musicali alla Royal Academy of Music di Londra, Bennett si perfezionò a Parigi con Pierre Boulez. Docente di composizione alla Royal Academy tra il 1963 e il ’65, Bennett si è poi dedicato esclusivamente all’attività di compositore e la musica, si sa, rende immortali.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook