Da serie tv a lungometraggio: entourage sbarca al cinema

LA SERIE TV ENTOURAGE DI CASA HBO DIVENTERA’ UN FILM PRODOTTO DALLA WARNER BROS: LA VITA DELLO STAR SYSTEM NON E’ MAI STATA COSI’ DIVERTENTE

Le serie tv grazie alle loro enormi qualità, soprattutto per quanto riguarda la sceneggiatura e l’attenzione ai dettagli, sono un fenomeno sempre più connesso al cinema, l’ultima notizia che arriva da casa HBO ce lo conferma: Entourage diventerà un lungometraggio.

La serie tv insegue le peripezie del divo emergente Vincent Chase, newyorkese di nascita, trasferitosi a Hollywood, insieme al suo piccolo e sprovveduto entourage costituito da Johnny “Drama”, attore di scarso talento, il manager Eric Murphy l’assistente e autista “Turtle” e lo spregiudicato agente Ari Gold. Entourage, racconta così la frenetica e tragicomica vita dello star system hollywoodiano, ispirata tra l’altro, allo stesso suo produttore, Mark Wahlberg e ai personaggi che accompagnarono i primi passi dell’attore, nel mondo dello show-biz

Dopo un lungo percorso di successo che inizia nel 2004, con otto serie in attivo, una manciata di Emmy e Golden Globes, l’entourage di Vincent Chase sbarca sul grande schermo. I milioni di fan festeggiano e probabilmente anche la HBO, la quale, con l’aiuto della Warner Bros, che ha autorizzato la trasposizione cinematografica della serie, segna la seconda serie che arriva al cinema, dopo i due lungometraggi dedicati a Sex and the City nel 2008 e nel 2010.

Il creatore della geniale serie tv Entourage, Doug Ellin ha appena firmato la sceneggiatura e si occuperà anche della regia; al momento gli attori che hanno fatto parte del cast originale (Adrian Grenier, Kevin Connolly, Kevin Dillon, Jerry Ferrara e Jeremy Piven) sono confermati.

Non ci sono ancora dettagli sulla trama, ma presto arriveranno e nel frattempo possiamo tirare un sospiro di sollievo, l’avventura dei folli protagonisti di Entourage non è ancora giunta al capolinea.

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook