Kinski family, parla il figlio: “mi vergogno di lui”

NICOLAI, TERZOGENITO DI KLAUS,  SCONVOLTO DAL PADRE, INTERVIENE NELLA POLEMICA

Le violenze e gli abusi rivelati da Pola Kinski, subite per anni dal padre Klaus, hanno sconvolto tutto il mondo del cinema. Adesso anche l’altro figlio, Nikolai,  ha espresso il suo disprezzo per le voci sul suo defunto padre: “Mi vergogno di lui. Non avevo la minima idea che mia sorella avesse dovuto subito questo terribile destino”.  Nicolai Kinski, aggiunge anche che vorrebbe che il padre fosse ancora vivo, ma soltanto per rinfacciargli tutte le angherie subite.

Pola, nel suo libro autobiografico, “Kindermund” ha raccontato di aver subito abusi sessuali da parte del padre da quando aveva cinque anni, fino al compimento dei 19. Klaus Kinski, morto nel 1991, non aveva mai lasciato sospettare queste tendenze, tanto che Pola nel scrive nel libro:  “Non ce la facevo più a sentire che era un genio, dopo la sua morte hanno iniziato ad adorarlo ancora di più, era giusto che la verità venisse a galla”. 

Una brutta storia. 

About  Gianlorenzo Lombardi 368 Articoli
Creativo e pieno di immaginazione (ma questo dovrebbero dirlo gli altri), scrive a tutto spiano in attesa del salto dietro la macchina da presa...
Contact: Facebook