Speciale oscar 2013: hugh jackman

VI SVELIAMO IL DIVO AUSTRALIANO CANDIDATO AGLI OSCAR 2013 CON “LES MISERABLES”

Australiano di nascita, Hugh Jackman è una delle star hollywoodiane più eclettiche esistenti. Ha cantato e ballato in musical, interpretato super eroi invincibili, uomini romanticamente fantastici, senza perdere mai la sua identità. Il suo percorso verso il successo non è stato semplice, è partito da un altro continente, ma il risultato non è differente, oggi Hugh Jackman è tra gli attori dell’olimpo di Hollywood e quest’anno potrebbe vincere l’Oscar come miglior attore del 2013. Andiamo a conoscerlo da vicino.

L’australiano Jackman studia giornalismo alla University of Tecnology di Sydney, mentre si diletta nel canto, sviluppando una efficace voce da baritono. Terminati gli studi si diploma in recitazione alla Western Australian Academy of Performing Arts, dopo la quale gli vengono immediatamente offerti dei ruoli per il piccolo schermo. Nel 1995 è tra i protagonisti della serie televisiva Corelli al fianco di Deborra-Lee Furnes, che di lì a poco sposerà e con cui adotterà due bambini, Oscar Maxilmillian Jackman, nel 2000, e Ava Eliot Jackman nel 2005. Nello stesso anno della serie Corelli, Jackman interpreta il ruolo del belloccio Gaston nell’edizione australiana de La Bella e la bestia intraprendendo una fortunata carriera come attore di musical, che lo porta, nel ’96 al ruolo di Joe Gills nell’edizione australiana di Viale del Tramonto di Andrew Lloyd Webber accanto a Debra Byrne.

Nel 1998, ormai ben noto in Australia ma sconosciuto all’estero, fa il suo debutto nel Teatro del West End londinese interpretando il ruolo di Curly in Oklahoma!. Il ruolo gli vale una candidatura al prestigiosissimo Olivier Award e contribuisce a farlo conoscere al grande pubblico anche al di fuori dell’Australia. Infatti, solo due anni dopo, arriva la grande fortuna: Bryan Singer lo sceglie per il ruolo di Wolverine in X-Men. Russel Crowe ha rinunciato all’ultimo momento e Jackman sfrutta al volo la splendida occasione diventando il nuovo Wolverine per tutta la trilogia.

Tale interpretazione gli varrà il successo globale, amato dal pubblico e dai critici fino a raggiungere l’ambita nomination come miglior attore protagonista in una commedia ai Golden Globe per Kate & Leopold (2001) di James Mangold, dove interpreta un nobile inglese dell’Ottocento che finisce nei nostri giorni dopo un viaggio nel tempo. Sempre nel 2001, appare nella commedia sentimentale Qualcuno come te di Tony Goldwyn e nella pellicola di azione Codice: Swordfish di Dominic Sena e infine recita nel ruolo del cantantautore gay Peter Allen, nella piéce The Boy from Oz, vincendo il Tony Award come Miglior Attore in un Musical.

Nel 2006 Jackman si sente pronto per ruoli più autoriali, viene, infatti, diretto da Woody Allen in Scoop, al fianco di Scarlett Johansson, da Christopher Nolan in The Prestige e da Darren Aronofsky in L’albero della vita. Cinema d’autore sì ma sempre con un occhio alle commedie light o addirittura ai film d’animazione, presta la sua voce ai personaggi animati di Giù per il tubo e Happy Feet. Nel 2009 arriva un grande film del connazionale Baz Luhrmann, Australia in cui Jackman recita al fianco di Nicole Kidman. Nel 2011 recita nel drammatico e commovente Il ventaglio segreto, diretto da Wayne Wang, e nel riuscito action-fantasy Real Steel, dimostrando tutta la sua versatilità.

A gennaio 2013 ha ricevuto il Golden Globe come miglior attore in un musical grazie al ruolo di Jean Valjean in Les Misérables di Tom Hooper e ora aspettiamo di sapere se gli Academy vorranno premiare la sua incredibile carriera donandogli l’Oscar come miglior attore, sempre per il film Les Misérables di Tom Hooper. Staremo a vedere, intanto eccovi il trailer del film. 

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook