Speciale oscar 2013: michael haneke

IL REGISTA CHE CON “AMOUR” HA COMMOSSO IL MONDO

Amour, il suo ultimo film, ha commosso il mondo e ha portato al suo regista Michael Haneke tre nomination agli Oscar di quest’anno entrando, prima di tutto e per la prima volta, nella rosa dei cinque migliori film in lingua straniera, per poi arrivare anche a contendersi la statuetta più importante, quella di miglior film.

Il cineasta austriaco, classe 1942, è figlio di un’attrice e di un regista, per questo la settima arte ce l’ha avuta da sempre nel sangue. La sua carriera parte dalla televisione nel 1973 ma solo 16 anni dopo, nel 2989, riesce a debuttare sul grande schermo con il suo primo lungometraggio Il settimo continente.

Non sempre amato dalla critica ma spesso presente e vincente al Festival di Cannes, che più di ogni altro gli ha regalato pregiate onorificenze, il film più famoso del regista fino ad ora è stato Il Pianista che nel 2001 al festival Francese si è aggiudicato il premio speciale e ha fatto vincere ai due suoi interpreti quello come migliori attori.

Sempre in quel di Cannes nel 2005 Haneke ha vinto il premio come miglior regista con Niente da nascondere e nel 2009 la Palma d’oro con Il nastro bianco premio che, lo scorso anno, gli è stato di nuovo consegnato aprendo così al mondo la meraviglia che è il suo ultimo lungometraggio Amour.

Haneke “o si ama o si odia” questo disse Isabelle Hupert nel 2009 quando gli consegnò La Palma d’oro e infatti il regista è, tra quelli contemporanei, da annoverare tra coloro che hanno un rapporto molto controverso con il pubblico. Le sue storie descrivono intrecci senza speranza mettendo in primo piano la crudeltà umana che lui non spiega né giudica, la racconta e basta. Haneke non è un regista che rassicura ma che estremizza.

Tra i suoi film, nonostante la tragicità della storia, Amour non è il migliore ma quello più delicato, quello che nel racconto di una malattia feroce e estenuante lascia, infondo al tunnel della perdita della memoria, la speranza che il nonostante tutto esista davvero quando si parla di sentimenti.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook