Star anni 80: schwarzy, sly & willis contro il declino

RIUSCIRANNO I NOSTRI EROI “ACTION” A RENDERSI ANCORA CREDIBILI AL CINEMA?

Ci siamo chiesti come Planet Hollywood potesse fallire? Beh, era semplicemente una questione di timing sbagliato. Adesso è arrivato il momento di risfoderare la felpa dal nostro armadio, stirare gli scaldamuscoli e indossare i guanti di lana senza dita: gli anni ’80 sono tornati…a suon di pugni.

O meglio, ritornano in voga, spinti da un eccezionale attacco di cinefila nostalgia, gli eroi d’azione che all’epoca hanno fatto scalpore e ci hanno fatto innamorare con le loro gesta epiche e fisicamente ai limiti dell’impossibile. VERGOGNA su chi finge di non aver mai amato i film d’azione messi insieme dal trio d’assi: Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone e Bruce Willis.

Testosterone in produzione industriale, naturalmente io sono uno di quelli che vota a favore di un loro (pur ridicolo) ritorno sul grande schermo,  in fondo, per chi coglie la citazione musicale, il passato è sempre in voga, perché non è di moda mai. Dei tre quello che rivedremo al cinema dopo tanti anni di assenza è Schwarzy, che torna protagonista con lo sparatutto “old age” The Last Stand, in cui è uno sceriffo stanco, ma sempre pronto a combattere per difendere l’onore di un’intera cittadina americana.

Mentre Stallone e Willis, al cinema con Bullet to the head diretta da Walter Hill e Die Hard 5: un buon giorno per morire, ripropongono ruoli da cattivoni o si riciclano con i loro ruoli più celebri, come in questo caso mister Bruce alias il poliziotto americano in trasferta fracassona a Mosca, John McCLane. Un mix esplosivo, è il caso di dirlo, di sessant’enni ancora agguerriti che non intendono mollare la presa su Hollywood e sulle giovani generazioni di fans.

Sarà un trionfo o annunciata bufala? Stando ai primi fotogrammi la prima soluzione resta altamente percorribile e Film4Life gli regala tutto il suo sostegno. Oltre ad un bastone da passeggio…

About admin 2554 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook