Sundance film fest: scandalo radcliffe

L’EX HARRY POTTER PROTAGONISTA DI UNA PELLICOLA “HOT” SULLA VITA DI ALLEN GINSBERG

Harry schivò il bastone e andò a prendere la posta. Sullo zerbino c’ erano tre cose: una cartolina della sorella di zio Vernon, Marge, che era in vacanza nell’isola di Wigh, una busta marrone che sembrava una fattura e… una lettera per Harry. Harry la raccolse e la fissò col cuore che gli vibrava come un gigantesco elastico. Nessuno in vita sua gli aveva mai scritto. E chi avrebbe dovuto farlo?

Appunto chi se non mamme inglesi scandalizzate da veder il loro beniamino travolto dallo scandalo? Naturalmente non parliamo del personaggio letterario, ma del suo alter ego cinematografico Daniel Radcliffe, alias Potter, che lasciandosi alle spalle il suo celebre ruolo, ha scioccato il pubblico del Sundance Film Festival con la sua interpretazione del poeta Allen Ginsberg in Kill Your Darlings.

In che modo? Lavorando molto sull’inclinazione gay del protagonista, quindi con scene esplicite di sesso e droga che hanno fatto da sottotesto alla vita dell’artista americano, aprendo un quesito sulla natura dei suoi gusti in tema, che chiaramente libero dall’esprimerli, pongono l’attenzione su un giovane attore, ormai maturo per affrontare qualsiasi ruolo. Che poi sia ben fatto o mal recitato questa è un’altra storia.

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook