Habemus papam: il papa si dimette e nanni moretti l’aveva "previsto"

NEL FILM SUL PONTEFICE IL REGISTA AVEVA RACCONTATO UNA VICENDA SIMILE A QUELLA ACCADUTA 

L’Osservatore Romano ne aveva parlato malissimo, la Cei era stata più clemente anche se aveva sottolineato con parole indulgenti ma dure il fatto che Habemus Papam, lungometraggio del 2011 diretto da Nanni Moretti, aveva uno sguardo di generosa comprensione ma anche una buona dose di superficialità.

La notizia delle dimissioni di Benedetto XVI che ha sbalordito il mondo sembra quasi essere stata predetta dal cineasta che nel suo ultimo film raccontava proprio la crisi profonda del nuovo Papa, interpretato da uno straordinario Michel Piccoli, che non reggeva il peso di essere guida perché, come ammette nel suo ultimo discorso dalla finestra di San Pietro, ha ancora bisogno di essere guidato.

È stata meno plateale l’ammissione di Ratzinger che si è appellato alla mancanza di vigore che non lo rende più in grado di amministrare il Ministero anche se l’inquadratura della piazza che si inchina e sospira sentendosi persa in seguito all’abbandono del Papa-Michel possa essere metafora del sentimento che ha provato il mondo cattolico alla notizia di ieri mattina.

Il regista premonitore non rilascia dichiarazioni, l’unica frase che si è riuscito a strappargli dopo molti tentativi è stata “Che devo dire? L’avevo previsto, non ho dichiarazioni da fare”. 


About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook