The spirit of 45’: recensione documentario

KEN LOACH RACCONTA LA STORIA DELLA GRAN BRETAGNA DOPO LA SECONDA GUERRA MONDIALE

DATA DI USCITA: 12 settembre

GENERE: documentario

VOTO: 4 su 5

the-spirit-of-45-la-locandina-italiana-del-film-281525_medium

“Un’idea nobile, popolare e acclamata dalla maggioranza della popolazione”: questo secondo Ken Loach era lo spirito del 45’ ovvero di un movimento di solidarietà sociale nato sulla scia della Seconda Guerra Mondiale in Inghilterra, dove la condivisione e il mutuo soccorso erano i principi fondamentali di un momento storico importantissimo per il Regno Unito.

Tramite interviste a testimoni, lavoratori e anche studiosi di quell’epoca che si alternano a moltissime immagini di repertorio, Ken Loach nel suo documentario Spirit of 45’ ripercorre un frammento decisivo della storia della Gran Bretagna partendo dall’uscita dal conflitto mondiale fino ad arrivare al governo Tatcher.

Il lavoro è una ricostruzione di ciò che avvenne in uno Stato che in quegli anni ha attraversato i problemi della ricostruzione, delle differenze sociali che erano state acuite all’inverosimile dalla guerra e di tutto ciò che portò il partito laburista ad affermarsi nel 1945 con Clement Richard Attlee e a discapito di Winston Churchill salvando così il paese dal baratro.

Al suo racconto Loach non aggiunge abbellimenti concedendosi solo il lusso di un bianco e nero evocativo. La narrazione è lineare e, certo, raccontata sempre attraverso gli ideali del cineasta che si sentono duri contro lo smantellamento dello stato sociale e dei privilegi.

Quello di Loach è un documentario pulito, didascalico. Un racconto storico interessantissimo che pecca forse di dinamismo ma che rende ciò che avvenne in quel periodo chiarissimo: “finora abbiamo avuto i sognatori, gli umili. Ora abbiamo i costruttori”.  

Lo scopo del cineasta in questo documentario è quello di rendere partecipi le nuove generazioni di ciò che avvenne nel momento in cui nacquero il Servizio sanitario nazionale (con la rivoluzione copernicana del passaggio dalla cura alla prevenzione), la nazionalizzazione dei trasporti e delle forniture di gas ed elettricità, il piano per la casa e altre leggi sociali fondamentali e che i fautori dell’ascesa socialista non avrebbero immaginato di vedere rimosse a partire dal 1979, quando il sistema capitalistico ha cominciato a privatizzare le utenze e i trasporti, a esternalizzare i servizi sanitari e a cedere alcuni marchi nazionali. Secondo Loach gli anni 80’ hanno “svuotato il patto” firmato negli anni 40’ ei sindacati hanno lasciato soli i lavoratori.

The Spirit of 45’ è una sorta di testamento politico che il regista inglese lascia nelle mani delle nuove generazioni colpite, nonostante non abbiano vissuto il Conflitto Mondiale, da un momento di disparità economica molto accentuato davanti al quale bisogna reagire con lo spirito del 45’.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook