Weekend al cinema: le uscite in sala della settimana

TRA LE NOVITÀ, DUE CANDIDATI AGLI OSCAR COME MIGLIOR FILM

Se stavate già riflettendo su come spendere il vostro weekend, ecco la risposta che fa per voi: “al cinema”. Settimana ricca di uscite, particolarmente interessanti, è quella che si prospetta grazie alle novità da oggi in sala. Non solo troviamo due dei candidati agli Oscar 2013 come Miglior Film, i capolavori Zero dark thirty di Kathryn Bigelow e Re della Terra Selvaggia di Benh Zeitlin, ma anche il tanto atteso dal pubblico teen Warm Bodies, passando per la commedia italiana Studio Illegale.

Come sempre, tra i nostri consigli è presente anche un NON suggerimento. Curiosi di sapere quale? Andiamo a vedere di cosa trattano ognuno nello specifico.

FILM IN SALA:

ZERO DARK THIRTY – per curiosi dell’attualità politica

L’ultimo capolavoro dell’unica donna ad aver conquistato il premio Oscar come Miglior Regia, Kathyn Bigelow, si concentra sulla storia di Maya (Jessica Chastain), che grazie alla sua determinazione nell’ostile mondo maschilista della CIA, riesce a capire come arrivare al rifugio nel quale si nasconde Osama Bin Laden, leader della setta terroristica Al-Quaeda, nonché autore della strage seguente all’attentato alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001. Crudele, spietato, violento, profondo, scorretto, forte, spettacolare. È un film completo che eccelle in tutti i campi, uno di quelli che ti rimangono dentro. Assolutamente un consiglio doc.

RE DELLA TERRA SELVAGGIA – per curiosi delle novità

Sta cavalcando l’onda del successo da quando ha vinto il premio come Miglior Film al Sundance Film Festival 2012, meritatamente. Il film di Benh Zeitlin racconta la triste storia di Hushpuppy, bimba di otto anni che vive in un mondo degradato con il padre malato. È quando una tempesta arriva e sconvolge ancor di più il mondo che la circonda, che decide di andare alla ricerca della madre di cui ha un vago ricordo. Quvenzhané Wallis è un esordiente d’eccezione, una ragazzina che farà sicuramente strada nel mondo del cinema e di cui sentiremo molto parlare: non a caso, è l’attrice più giovane mai nominata agli Oscar.

WARM BODIES – per curiosi zombies

R (Nicholaus Hoult) è una creatura mostruosa, uno zombie ma dalle sembianze umane, che si innamora di Julie (Teresa Palmer), una ragazza di cui dovrebbe nutrirsi e che invece decide di risparmiare. Che anche i morti viventi possano provare sentimenti verso gli umani? Jonathan Levine riesce a portare sul grande schermo un film di genere che gli amanti apprezzeranno, nel quale non mancano risvolti interessanti, suspense, e umorismo.

STUDIO ILLEGALE –  per curiosi della Volo-mania

Andrea (Fabio Volo) è un avvocato scapolo e senza scrupoli, che non riesce affatto a fidarsi del prossimo. D’altronde, anche il suo capo Giuseppe (Ennio Fantastichini), esempio lavorativo-professionale, è dello sciupa femmine che non guarda in faccia nessuno. Ma nel momento in cui conosce Emile (Zoe Fèlix), legale della controparte di un contratto che devono portare alla firma, subentra l’amore e tutto cambia. Umberto Carteni adatta il libro di Federico Baccomo per il grande schermo, riuscendo a creare una commediola ironica e leggera, la cui pecca è non analizzare il mondo del lavoro cui si fa cenno con le insidie e gli imbrogli, per concentrarsi solo sulla bontà dei sentimenti.

BROKEN CITY – per NON curiosi

Dalla trama alquanto banale – un poliziotto allontanato dal servizio per essersi spinto troppo oltre il suo lavoro, che ora fa il detective e che guarda caso, ha di nuovo la possibilità di riscattarsi grazie ad un’indagine che si rivela essere più complicata del banale tradimento coniugale – il film di Allen Hughes manca assolutamente di ritmo e originalità. Nonostante il cast sia in fin dei conti buono, non si può che guardare con malinconia ai film di genere dei passati anni ’80.

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook