Diero di los angeles: giorno 4 al filmapalooza 2013

MATTEO PIANEZZI E ADRIANO GIOTTI DELLA DIERO CI RACCONTANO LA “LORO” AMERICA 

DIERO DI BORDO: GIORNO 4 

È appena finita la serata di premiazione del festival e io mi sono sentito di scrivere di getto ciò che mi passava per la testa. Con un misto di amarezza, whisky e delusione sono qui a comunicarvi che c’hanno trombato. È si, proprio così, purtroppo non abbiamo vinto. 

Le sconfitte vanno messe in conto….l’importante è partecipare….se si chiude una porta si apre un portone… morto un papa se ne fa un altro ( e non è neanche sempre detto che muoia purtroppo) ecc…ecc…ecc…Tutte cazzate !  E’ inutile che proviamo a prenderci in giro, quando perdi ti rode il culo, e pure parecchio. Ma soprattutto ti rode il culo se a fare man bassa di premi sono i Francesi.

Va bene tutto, ma i francesi no, non li digerisco. Hanno quest’aria da “sono bravo solo io a mettermi la baguette sotto il braccio” che noi ce l’avremmo anche un suggerimento interessante su dove infilarti la tua amatissima baguette. Ma ora è l’orgoglio che parla e non gli artisti. Il corto Francese è bello tutto sommato, ma il fatto è che realmente è  stato come un grosso colpo al cuore, come una testata nel petto, solo che chi te l’ha data non viene espulso e tu non vinci ai rigori.

E in questo momento ci verrebbe forse da chiedere scusa per non essere stati all’altezza della situazione, per aver deluso le nostre e le vostre aspettative, per non esserci fatti valere come si doveva, riscattando  almeno qui, il cinema Italiano che in giro per il mondo ormai non ha più peso. Ed invece non chiediamo scusa a nessuno, anzi vorremmo ringraziare le persone che hanno permesso che rappresentassimo il nostro paese negli Stati Uniti. Persone senza le quali il nostro lavoro sarebbe stato impossibile.

Ognuno di questi nomi è importante e vale la pena leggerlo.

Enrico Ventrice – Andrea Montuschi – Filippo Losito – Serena Patrignanelli – Adriano Aponte – Dario Di Mella – Laura Rotunno – Giuseppe Bisceglia – Lorenzo Grippo – Tommaso Bosso – Mauro Ciocia – Martina Zingoni –  Arianna Necchio – Dimitri Bertolini – Francesca Cibischino – Giulia Accornero – Elio Gentile – Valeria Ghignone – Valeria La Rocca – Vittorio Scifo – Radhe Talange – Luca Angeletti .

“Abbiamo tutta la notte” è stato un piccolo miracolo che c’ha permesso di essere qui oggi, ed essere qui oggi non è un punto d’arrivo, ma ci permettiamo di dire che non è neanche un  punto di partenza, perché sarebbe riduttivo nei confronti del duro lavoro fatto fino ad oggi. Vogliamo invece definire quest’avventura come UNO STIMOLO:

Uno stimolo a rialzarsi quando si cade
Uno stimolo a non mollare mai
Uno stimolo a fare sempre meglio
Uno stimolo a non sentirsi mai soddisfatti
Uno stimolo a lavorare con più intensità e più voglia di chiunque altro
Uno stimolo a credere che tutto si può fare se ci si crede e ci si impegna
Uno stimolo ad imparare meglio l’inglese per limitare le figure di merda
Uno stimolo a credere che un buon lavoro può essere buono anche se qualcuno non lo riconosce come tale
Uno stimolo a continuare a puntare sul gruppo, perché uniti si vince …anche se magari perdi il primo tempo

Insomma, uno stimolo in tutto e per tutto ad andare avanti, poiché abbiamo intrapreso una strada dura e complicata che potrebbe non portarci a nulla, ma sulla nostra mappa la destinazione appare chiara, ed abbiamo benzina e palle in quantità per raggiungerla. 

Come diceva Coelho “ Sogna ciò che ti va; vai dove vuoi; sii ciò che vuoi essere, perché hai solo una vita e una possibilità di fare le cose che vuoi fare.” ed è proprio quello che farò: me ne vado a letto ! Perché da domani il nostro sogno continua: noi non abbiamo solo una notte, abbiamo tutta la vita e la impegneremo perché  il nostro sogno  diventi presto realtà.

Un carissimo saluto a tutti…!

Matteo & Adriano 


About Collaboratori Esterni 376 Articoli
Le migliori rubriche scritte dai nostri collaboratori