Trainspotting 2: Danny Boyle lavora alla sceneggiatura

DOPO L’USCITA DEL LIBRO, ARRIVA LA CONFERMA DEL SEQUEL

È il tempo dei sequel. E che sequel. Parliamo di nuovi episodi di film cult che da anni, fan di tutto il mondo, aspettavano. Recentemente era nata la polemica per Star Wars e il settimo capitolo in cantiere, e allo stesso tempo altrettanto scalpore aveva destato la news di un Blade Runner 2 in preparazione. Quella di oggi, è un’altra di quelle notizie, sulla scia delle precedenti, che ti lasciano un po’ perplesso. Nello stato di felicità e gioia – finalmente dopo anni rivedrai quei personaggi che tanto hai amato – viene anche da pensare quanto sia effettivamente una buona idea dal punto di vista della realizzazione. Saremo capaci di immaginarci e apprezzare quegli stessi attori, negli stessi ruoli, con così tanti anni di distanza?

Ieri sera è apparsa sulla pagina Facebook della Miramax, casa di distribuzione di Trainspotting, una comunicazione nella quale veniva riportata la notizia che Danny Boyle sta scrivendo la sceneggiatura del sequel del film cult uscito nel 1996, tratto dal libro di Irvine Welsh.

C’è una bozza.. Sto lavorando con Jonny Lee Miller – interprete di Sick Boy – e quando avremo la sceneggiatura pronta, chiamerò il resto dello storico cast”, ha affermato il regista inglese. La notizia non giunge nuova: nel periodo di Natale era infatti entrata in commercio Porno, la nuova opera letteraria di Welsh, definita proprio come seguito letterario del Trainspotting libro.

L’idea di dare un capitolo successivo a quello che fu un fenomeno cinematografico anche anni dopo la sua uscita nelle sale, era nella mente di Boyle da tempo. Attendete con ansia questa reunion.. oppure siete dubbiosi? Per avere un’idea di come siano diventati Rent (Ewan McGregor), Sick Boy (Jonny Lee Miller), Spud (Ewen Bremner) e Begbie (Robert Carlyle), il libro vi aspetta!

Nel frattempo, vi lasciamo al monologo iniziale diventato un manifesto generazionale “choose life” e alla colonna sonora di Iggy Pop con Lust for Life.. per ricominciare a spolverare la memoria!

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook