Web movies: “aquadro” dal 15 marzo free on line su cubovision

RAI CINEMA PRESENTA L’ESORDIO DI STEFANO LODOVICHI, STORIA D’AMORE TRA DUE ADOLESCENTI D’OGGI 

Web Movies, nome semplice per un progetto quanto mai preciso e ben delineato, anzi a dirla tutta una delle novità dell’anno per quanto riguarda i film low budget. Siamo abituati sempre più a vedere i film in rete, attraverso lo streaming legale o su piattaforme come netflix, ancora non “atterrata” da noi. L’idea, come vi avevamo già riportato, è quella di finanziare giovani autori, legati al mondo del thriller o dell’horror per la fruizione di film in rete gratuiti, distribuiti tramite un’accordo con la piattaforma Cubovision.

Aquadro, opera prima del regista ventinovenne Stefano Lodovichi, autore con Davide Orsini del soggetto e della sceneggiatura finalista al Premio Solinas Experimenta 2011 e vincitrice del Premio Mattador 2011-12, uscirà il 15 marzo e resterà per un mese in rete fino al 14 Aprile. 

Il film racconta con freschezza e precisione il mondo dei giovani di oggi, il loro rapporto con il sesso e con i nuovi mezzi di comunicazione, a partire da internet e dai videofonini. La prima volta non si dimentica mai. Soprattutto se il video finisce su internet. Aquadro tocca una tematica molto attuale. Il sesso (in questo caso anche una vera storia d’amore) visto come ancora di salvezza in una “terra di nessuno”.

Il film è stato girato interamente a Bolzano in 5 settimane ed ha come protagonisti gli esordienti Maria Vittoria Barrella e Lorenzo Colombi e vede la partecipazione di Ilaria Giachi, per un progetto a micro budget prodotto dalla Mood Film di Tommaso Arrighi con Rai Cinema.  

About admin 2553 Articoli
CURIOSI DI CINEMA
Contact: Facebook