Cannes 66: tutti gli italiani della kermesse

SORRENTINO IN GARA MA ANCHE L’OPERA PRIMA DI VALERIA GOLINO E DEL DUO SICILIANO GRASSADONIA-PIAZZA RAPPRESENTERANNO  L’ITALIA AL FESTIVAL

L’Italiano più atteso al 66mo Festival di Cannes è senza dubbio Paolo Sorrentino con il suo nuovo film La grande bellezza che sarà in concorso.

Il lungometraggio, intrepretato da Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli e Isabella Ferrari, è stato scritto dallo stesso Sorrentino insieme a Umberto Contarello è ha come protagonista assoluta Roma vista dagli occhi di Jep Gambardella (Servillo) un giornalista 65enne con gli occhi perennemente annacquati dal gin tonic che è testimone di sfilate di umanità disfatta, vacua e impotente nella città che bella e indifferente le ospita.

Oltre a quello di Sorrentino al Festival francese saranno presenti altri film italiani.

Nella sezione Un certain regard verrà presentato Miele la prima opera che vede l’attrice Valeria Golino dietro la macchina da presa per raccontare la storia di Irene una trentaduenne come tante che vive da sola e ha delle storie occasionali. Irene da tre anni dedica la propria vita a persone in cerca di aiuto, assistendole e alleviandone le sofferenze anche quando arrivano a decisioni estreme: per questo il suo nome in codice è Miele. Un giorno, però, si trova a fare in conti con Grimaldi e il suo male invisibile.

Oltre a questi due nomi d’eccellenza nella sezione Semaine de la Critique approderà il primo lungometraggio del duo siciliano Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, Salvo, in cui l’omonimo protagonista, killer della mafia,  entra in casa di un mafioso e lo uccide imbattendosi però in una ragazza cieca, sorella del rivale, che riacquista la vista.

About Sandra Martone 1239 Articoli
Fiera, sommessa, repentina e breve. Anima d'annata ma anche editor e talent scout.
Contact: Facebook