Nastri d’argento 2013: il film dell’anno è “Io e te” di Bernardo Bertolucci

IL REGISTA ITALIANO RITIRERÀ IL PREMIO IL 30 MAGGIO PROSSIMO

Dopo i fratelli Taviani, vincitori della scorsa edizione dei Nastri d’Argento per Cesare deve morire, quest’anno il premio come film dell’anno va al grande ritorno dietro la macchina da presa di Bernardo Bertolucci, con Io e Te. Presentato al Festival di Cannes dello scorso anno, il film è tratto dall’omonimo libro di Niccolò Ammaniti e racconta la storia di due fratelli costretti ad una convivenza particolare, e quindi a conoscersi.

Grazie al tocco del maestro Bertolucci, e anche alle magistrali interpretazioni di Tea Falco e del giovane esordiente Jacopo Olmo Antinori, “Io e te è un film che anche i giornalisti e la critica hanno subito accolto con entusiasmo: un film che emoziona e conquista per il suo sguardo incredibilmente nuovo e diverso, in un’annata difficile che resterà nella storia del cinema, non solo italiano, anche per la freschezza dell’ atteso, felicissimo ritorno di Bernardo Bertolucci dietro la macchina da presa” afferma Laura Delli Colli, presidentessa del Direttivo Nazionale del Sindacato.

Un premio andrà anche al produttore del film, distribuito da Medusa, Mario Gianani, mentre altri riconoscimenti spettano anche ad altre personalità che hanno partecipato alla sua realizzazione. La 67esima edizione prenderà il via il prossimo 30 Maggio, con la serata di premiazione per Io e Te al Museo MAXXI di Roma, e con l’ufficializzazione della cinquina delle nominations. La chiusura della manifestazione organizzata come ogni anno dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani, avrà luogo il 6 Luglio 2013 nella splendida location del Teatro Antico di Taormina.

 

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook