Tribeca film festival: al via la kermesse di new york

ALZATO IL SIPARIO SUL TRIBECA FILM FESTIVAL: TRA LE SELEZIONI ANCHE QUATTRO FILM ITALIANI 

Oggi ha inizio il Tribeca Film Festival fondato quasi per caso, da Robert De Niro e Jane Rosenthal dodici anni fa, nel quartiere storico di New York dal cui la manifestazione prende il nome. Il Tribeca Film Festival era stato ideato per ricordare la tragedia globale scaturita dall’attacco alle Twin Towers di Manhattan, allo scopo di rivitalizzare i dintorni di TriBeCa, e, più in generale, di contribuire al progetto a lungo termine di recupero di Lower Manhattan. Proprio per questo, in ogni edizione, dalla prima a oggi, non si sono mai dimenticati di rendere omaggio alle vittime dei due attentati terroristici.

Nato dunque da un’idea di solidarietà e di progresso, il Tribeca Film Festival si è sempre orientato nella selezione di artisti indipendenti, creatori di film, documentari e cortometraggi interessanti e provenienti da ogni parte del mondo. Molte sono le sezioni competitive, con premi in denaro e in risorse per la produzione: World Narrative Features e World Documentary Features, per anteprime nordamericane; premi per Miglior Film di Finzione (opere prime e seconde), Miglior Documentario, Miglior Attore e Miglior Attrice, Miglior Esordio; Shorts, di finzione e documentari: premi per miglior corto di finzione e documentario, miglior corto di scuole. Varie anche le sezioni non competitive (Gala, Encounters, Discovery, etc).

Non solo cinema indie, anche première cinematografiche, concerti musicali e spettacoli comici, attività sportive e incontri interessantissimi con registi del calibro di Richard LinklaterClint EastwoodDarren Aronofsky. Il Festival è inoltre super aggiornato con le ultime novità dal mondo della web tecnologia: si può ascoltare infatti dal sito la playlist Spotify del festival; seguire l’account @tribeca di Instagram, ci sarà una Vine Competition (per chi non lo sapesse Vine è un’applicazione per creare micrometraggi da 6 minuti), e una partnership con The Verge per il Future of Film Live.

Anche quest’anno il Festival si distingue quindi per un programma fittissimo che dal 17 al 28 aprile riempirà le giornate dei cinefili newyorkesi e non solo. Film che arrivano da tutte le nazioni e alcuni anche dalla nostra Italia, come Alberi di Michaelangelo FrammartinoAlì ha gli occhi azzurri di Claudio Giovannesi, The Director di Christina Voros e infine Il turno di notte lo fanno le stelle di Edoardo Ponti.

In bocca al lupo ai nostri e… Enjoy Tribeca Film Festival.

 

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook