Bond 24: a chi finisce la regia?

IL REGISTA DI SKYFALL POTREBBE TORNARE DIETRO LA MACCHINA DA PRESA 

La confusione regna intorno a Bond 24. Le notizie si susseguono senza sosta e uno scoop davvero sorprendente si fa strada tra i media americani. Ma andiamo con ordine. Dopo l’uscita di scena di Sam Mendes, qualche giorno fa era circolata la notizia che voleva Christopher Nolan in trattative per dirigere il nuovo capitolo della Bond saga. Nolan i sarebbe mostrato disponibile anche se i suoi impegni con lo sviluppo di Interstellar renderebbero assai complicato stilare un piano di lavorazione.

Questo ha allargato ulteriormente la lista dei papabili registi, come il danese Nicolas Winding Refn, Ang Lee,Tom Hooper, David Yates e Shane Black. L’ingaggio di un nuovo regista non sarebbe, comunque, immediata visto che la star Daniel Craig può sempre far pesare le clausole del suo contratto avvallando la scelta dell’uno o dell’altro cineasta.

Di poche ora arriva una quasi conferma da parte dell’autorevole DeadLine. A quanto pare Sam Mendes sarebbe tornato sui suoi passi e dopo aver rifiutato il corteggiamento dei produttori della Bond saga per dedicars al teatro ci avrebbe ripensato. Le trattative sarebbero, dunque, di nuovo in corso e a quanto pare la MGM avrebbe accettato di aspettare finché Mendes non avrà concluso il lancio a Londra e Broadway del musical Charlie and the Chocolate Factory.

E come non dargli torto? Dopo lo straordinario successo di SkyFall forse il buon buon Mendes, riesce a mantenere vivo il fascino dell’agente segreto più cool del mondo. 

About Carlo Lanna 284 Articoli
Giovane ragazzo casertano, vive a pane, libri, cinema e serie tv fin dall'adolescenza. Testardo, timido ed estroverso, sogna di lavorare presso un ufficio stampa e di trasferirsi a Londra solo per poter far colazione tutte le mattine in quel pittoresco Starbuck del quartiere di Bayswater.