Il cinema indipendente alla riscoperta di Ischia

CROWDFUNDING E SPONSOR PER IL PROGETTO DI GIUSEPPE IACONO

Da anni il tema dell’utilità delle Film Commission locali appassiona il dibattito cinematografico in merito alla fondatezza dei criteri di assegnazione di ingenti somme di denaro pubblico per prodotti tesi ad esaltare il patrimonio culturale e artistico di cui gode la nostra amata penisola. Troppo spesso si sono innescati dubbi sui criteri adottati per assegnare i famosi bandi di sostegno all’industria del cinema soprattutto per quanto riguarda la reale possibilità di competere di realtà produttive minori.

Il cosiddetto cinema indipendente non sta però a guardare ed anzi cerca di trovare, ispirandosi invero a modelli già collaudati all’estero, nuove forme di finanziamento: tra tutte il crowdfunding. Lo stesso metodo uitlizzato da Giuseppe Iacono per raccogliere, insieme ad alcuni sponsor certamente, la cifra necessaria per realizzare il suo nuovo progetto: l’Ultimo Tango.

Uno “Spaghetti Noir” (come definito dallo stesso autore) interamente ambientato ad Ischia e dedicato alle vicende investigative dell’ispettore Alberto Tango. Ne “L’ultimo tango” Ischia diventa così sfondo non più solo di amori estivi all’ombra del Castello, ma di una detective story ambientata negli insospettabili sobborghi di una provincia campana, lontana dai cliché e dagli ombrelloni delle sue spiagge più rinomate, e perciò ancor più intrigante

L’ambizioso progetto punta ad ottenere due importanti risultati e a vincere altrettante scommesse: in primis quella di realizzare un lungometraggio con una base economica di soli 25.000 euro e in seconda battuta quella di proporre l’isola di Ischia come location d’eccezione, sulla falsariga delle più celebri pellicole che, da Cleopatra a Il talento di Mr Ripley, hanno saputo esaltarne la bellezza

Il cast tecnico/artistico del film si avvarrà di competenze professionali reclutate dal mondo del cinema indipendente e non e del supporto di alcune associazioni culturali presenti sul territorio. Una piacevole notizia per i cinematografi indie che sempre più spesso vengono considerati come dei giocatori di serie B e che invece sono sempre pronti a nuovi progetti e idee da portare avanti e realizzare.

 

About Francesco Buosi 376 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook