Locarno 66: il quarto giorno

UNA GIORNATA DEDICATA ALLA GIOVENTÙ QUASI INTERAMENTE

Continua il nostro reportage giornaliero sulla 66esima edizione del Festival del Film di Locarno, un modo per rendere partecipi anche voi lettori e amanti del cinema di queste giornate all’insegna della settima arte. Splende il sole su Locarno, il lido del lago Maggiore è pieno di gente, specialmente di bambini che giocano spensierati sulla riva. E proprio di gioventù si è raccontato molto questo sabato, attraverso le varie opere cinematografiche proposte.

A dare il via alle proiezioni delle opere in concorso internazionale, ci ha pensato Feuchtgebiete (Wetlands), film tedesco diretto da David Wnendt. È la storia di due ragazze che in rivolta contro il mondo, decidono di lasciar perdere le convenzioni e lasciarsi andare ad ogni tipo di esperienza. Nel momento in cui una delle due viene ricoverata in ospedale, l’occhio della macchina da presa cambia e si concentra sull’incontro e l’inizio di una storia d’amore con un infermiere. Provocatorio a tal punto da coinvolgere e interessare.

Continuando a parlare dei ragazzi, sempre presentato nella categoria concorso internazionale, troviamo Short Term 12, il racconto di una giovane donna che lavora in una casa famiglia per aiutare i giovani bisognosi. All’arrivo nella struttura di una ragazza con un passato simile al suo, ecco che sentimenti e ricordi dolorosi repressi tornano a galla a destabilizzare il suo equilibrio. Un racconto sociale toccante, una storia come purtroppo se ne sentono tante.

A chiudere, in Piazza Grande, ci sarà la prima mondiale della commedia americana We’re the Miller, diretta da Rawson M. Thurber con Jason Sudeikis e Jennifer Aniston. Una famiglia creata su misura per portare dal Messico in America un carico miliardario di droga. La risata è assicurata, prossimamente in arrivo la recensione.

About Valeria Vinzani 567 Articoli
"Il cinema non è solo un'esperienza linguistica ma, proprio in quanto ricerca linguistica, è un'esperienza filosofica".
Contact: Facebook