Devious Maids: intervista alle protagoniste

LE ANTI CASALINGHE DISPERATE AL ROMA FICTION FEST

Dal 9 ottobre su Fox le Devious Maids, antitesi de le casalinghe disperate, arriveranno in Italia su Fox.

Prodotte dalla caliente Eva Longoria le colf più sexy di Beverly Hills saranno alle prese, oltre che con i loro bizzarri datori di lavoro, anche con un mistero rosso sangue.

Al Roma Fiction Fest abbiamo incontrato due delle protagoniste della nuova serie televisiva Roselyn Sanchez, che interpreta Carmen una donna che sogna di diventare una star del pop alla J Lo e che – nel frattempo che il suo progetto si realizzi – lavora per  un famoso cantautore , e Edy Ganem, che nella finzione è Valentina dolce e romantica ragazza che insieme alla madre vive grazie al lavoro nella casa di una ricchissima donna, più volte divorziata e ossessionata del suo aspetto, ed è segretamente innamorata di suo figlio.

Nella serie “Devius Maids” interpretate delle colf impegnate quindi nei lavori domestici. Come vi  gestite il ruolo di casalinghe nella vita quotidiana?

Edy: Sicuramente è più facile sapersi organizzare, soprattutto in cucina. Non è possibile andare sempre a cena fuori. Io non amo affatto fare le pulizie.

Roselyn: In realtà nella vita sono anche una casalinga anche se odio cucinare. Ho un figlio piccolo quindi le cose di cui mi occupo in casa sono molte.

Come è stato lavorare con Marc Cherry?

Edy: Sicuramente è una persona molto dolce ma ci tiene che tutto venga fatto nel migliore dei modi. Vuole che le cose siano decise prima, non gli piace quando improvvisiamo o sbagliamo durante la recitazione. Molto pignolo ed esigente, ma davvero non sto descrivendo un mostro!

Roselyn: Lui è davvero esigente, non c’è spazio per la pigrizia. Vuole che diamo sempre il meglio, posso dire che ha un approccio quasi clinico alla recitazione.

Essendo questa tutta una serie al femminile, quale marcia in più ha rispetto alle altre?

Edy: Credo che la marcia in più sia il fatto che queste cinque donne sono molto forti, hanno degli obiettivi fissi in mente, ognuna con i propri sogni e le proprie caratteristiche. Questo, “Devius Maids”, ha di più rispetto alle altre serie tv.

Roselyn: Queste donne sono ambiziose, hanno dei sogni.  La serie mette in vetrina la vita di cinque diverse donne, le loro emozioni, il loro carattere. Molte di noi possono rispecchiarsi in loro.

Come vi siete sentite e soprattutto quali sono i vantaggi di lavorare in una serie lunga?

Roselyn:Premetto che sono abituata alla tv di rete e quindi 8,9 mesi di lavoro, circa 24 episodi. Una serie lunga dona certamente più vita alla recitazione. Come attrice posso dire però che mi dà stabilità.

“Devius Maids” rappresenta sia  l’Universo femminile delle domestiche, sia la Beverly Hills più arrivista e cattiva. Quanto ciò combacia con la realtà?

Edy: In questa serie c’è un’ inversione totale del punto di vista e questo mi piace. I bianche e ricchi sono visti da noi domestiche come dei pazzi.

Roselyn: Diciamo che questa è un pochino una farsa, una caricatura del mondo reale come viene visto e vissuto dalle domestiche. Viene fatto vedere quello che però la gente non dice.

Voi rappresentate in questa società ricca e plastificata lo spaccato di vita più autentico. Quali stereotipi vi siete trovate ad abbattere?

Roselyn: Il luogo comune e l’ostacolo da abbattere è che spesso a queste persone non viene concessa la libertà di parola, non gli si dà voce. In questo caso invece queste donne hanno la possibilità di esprimersi. Intorno a ciò ci sono degli argomenti  bene precisi come l’istruzione, l’educazione, i sogni. Queste donne hanno una voce ed un’identità che emerge.

Pink Carpet 29 settembre_Francesca Maceroni_ Film4Life 13

Pink Carpet 29 settembre_Francesca Maceroni_ Film4Life 10

 

Pink Carpet 29 settembre_Francesca Maceroni_ Film4Life 11

About Alessandra Balla 296 Articoli
"From dreamland-A stranger hither"