Leonardo Di Caprio sarà Thomas Woodrow Wilson: il 28° Presidente degli Stati Uniti D’America

DA J EDGAR AL PRESIDENTE WILSON, SEMPRE PIU RICCA LA CARRIERA DI LEONARDO DI CAPRIO

Hollywood non è nuova ai biopic storici sui presidenti americani e l’ultimo film di Spielberg ispirato a niente di meno che ad Abramo Lincoln, interpretato dal premio Oscar Daniel Day Lewis, ne è conferma lampante.

Ecco allora che la notizia di un nuovo film, incentrato sulla figura di un altro presidente, Thomas Woodrow Wilson, non sembra suscitare troppo stupore, a parte il fatto che, probabilmente, ad interpretarlo sarà Leonardo Di Caprio, sempre bravo a scuotere gli animi e con loro i media di tuto il globo.

Il 28° presidente degli Stati Uniti d’America, rivivrà dunque sotto le fattezze umane di Leonardo DiCaprio. La Warner Bros produrrà il film dopo aver acquistato i diritti sulla biografia Wilson, scritta da A. Scott Berg, insieme con la Appian Way, la società di produzioni di Di Caprio stesso.

Nessun regista per il momento è stato chiamato per dirigere la pellicola e molto pochi sono ancora i dettagli su questa pellicola, ma quello che abbiamo capito e che si propone di ripercorrere la vita del presidente americano e la sua ascesa politica: dalla carica di presidente della Princeton University tra il 1902 e il 1910, all’elezione a governatore del New Jersey, fino al suo ingresso nella Casa Bianca nel 1912 come presidente democratico, sconfiggendo sia l’uscente Robert Taft, conservatore, sia l’ex presidente repubblicano Theodore Roosevelt.

Thomas Woodrow Wilson era un democratico e la sua politica riformatrice è caratterizzata dalla intensa lotta contro la dilagante corruzione di quel tempo.

Difatti, il programma progressista del suo primo mandato gli permise di essere rieletto nel 1916. Dalla seconda elezione in poi però qualcosa cambiò nella figura storica di Wilson. Passò ad essere considerato dall’opinione pubblica da presidente “idealista” a presidente “interventista”.

La sua campagna antibellica, infatti, con la crescente belligeranza tedesca, si infranse con l’entrata in guerra degli Stati Uniti al fianco degli Alleati nella Prima Guerra Mondiale nell’aprile del 1917.

A conti fatti però, il Presidente Wilson è ancora considerato una figura positiva per gli Americani anche grazie al Premio Nobel per la Pace che gli fu assegnato nel 1919.

Interessante è dunque il lavoro che Leonardo Di Caprio avrà davanti a sé, pronto a dimostrare ancora una volta la sua bravura soprattutto nell’interpretare figure storiche, come è avvenuto nel 2011 con J Edgar e nel 2004 con The Aviator.

About Valentina Calabrese 326 Articoli
Critica e ufficio stampa free lance si autodefinisce "agonista del cinema".
Contact: Facebook