Michael J. Fox: il ritorno in tv del ragazzo del futuro

DAL 26 SETTEMBRE SULLA NBC E IN ANTEPRIMA INTERNAZIONALE AL ROMA FICTION FEST LO SHOW DELL’ATTORE

Tutti ricordano la trilogia di Ritorno al Futuro con protagonista il giovane Marty (Michael J. Fox) e uno scienziato pazzo (Doc, interpretato da Christopher Lloyd) in viaggio nel tempo, a bordo della mitica De Lorean.

Dopo la malattia che l’ha colpito (il morbo di Parkinson) nel 1991, l’attore americano Michael J. Fox era scomparso per un certo periodo dalle scene. A distanza di anni, l’attore torna sul piccolo schermo come protagonista nella sit-com della NBC, The Michael J. Fox Show. La serie nasce come un progetto vagamente ispirato alla vita dell’attore; infatti anche il personaggio principale decide di tornare in televisione dopo che la sua malattia l’aveva costretto a ritirarsi per cinque anni. Fox interpreta Mike Henry, famoso anchorman televisivo, marito e padre di tre figli, Ian, Eve, Graham, il primo dei quali ha recentemente abbandonato il college.

Lanciato dalla trilogia di Ritorno al Futuro, Michael J. Fox era uno degli attori simbolo degli anni ’80: una fama in ascesa grazie anche a commedie come Il segreto del mio successo o film drammatici come Vittime di guerra, diretto da Brian De Palma. Nel frattempo, si era anche affermato sul piccolo schermo, recitando in Casa Keaton, sit-com di stampo NBC.

È all’inizio degli anni ’90, quando l’attore, impegnato sul set di Doc Hollywood, inizia ad avvertire persistenti tremori alle dita, senza che lui riesca a controllarle. La diagnosi è unanime: morbo di Parkinson, malattia che Fox renderà nota solo nel 1998.

Nonostante tutto, continua a lavorare al cinema in film come Amore con Interessi o Caro Zio Joe, e in televisione con Spin-City. Dal 2000, la sua carriera si interrompe a causa della malattia, e da lì lo vediamo apparire solo sporadicamente in tv con qualche cameo.

Nell’estate del 2012, la NBC vince sulla concorrenza e si aggiudica la produzione della serie televisiva ispirata alla vita di Michael J. Fox, che approda di nuovo sul piccolo schermo proprio sul network americano che l’aveva reso famoso con Casa Keaton.

Una scelta coraggiosa quella dell’attore, che decide di mettere a nudo la sua malattia che gli ha segnato la vita, tuttavia senza far impietosire i suoi telespettatori, ma mostrando piuttosto quell’humour tipico che lo rese famoso trent’anni fa.

La serie, composta da 22 episodi, andrà in onda sulla NBC dal 26 settembre 2013.

About Verdiana Paolucci 498 Articoli
Linguista, aspirante giornalista, amante del cinema, malata di serie tv, in particolare dei crime polizieschi.