Roma Fiction Fest: diario del quarto giorno

ULISSE, HOMELAND E UNDER THE DOME LE SORPRESE DELLA KERMESSE

Nuova giornata al Roma Fiction Fest 2013. Finalmente dopo due giorni di nuvole minacciose all’Auditorium Parco della musica torna a splendere il sole.

La mattinata si apre alle ore 11 con la proiezione per i ragazzi le Profezie delle ranocchie come omaggio a Jacques-Rémy  Gired, l’attore e regista di animazione al quale proprio al Fiction Fest è stato consegnato il RomaFictionFest Excellence Award Ragazzi.

Il pomeriggio  si tinge di giallo con le Inchieste del Commissario Maigret, per  la regia di Mario Landi. Alle 16.30 l’anteprima internazionale di Spies of Wars, serie ambientata tra Francia, Polonia e Germania e ripresa dall’omonimo romanzo di Alan Furst.

Per la giornata degli attori alle 18.00 si dà spazio all’ironia con l’incontro con Rocco Papaleo che racconterà le sue esperienze nel mondo della televisione, del cinema, del teatro ma soprattutto della musica. Molte anche le web series presentate in questa quarta giornata al Fiction Fest.

La serata all’Auditorium non è sicuramente da meno, numerose le proiezioni e le anteprime presenti:  alle ore 20.30 si inizia con l’anteprima internazionale di The Village. Alle 21 l’ospite di casa è la serie il “Ritorno di Ulisse”, con la regia di Stefane Giusti  che vede protagonisti Alessio Boni e Caterina Murino. La serie narra delle vicende dopo dieci anni dalla fine della mitica guerra di Troia, tempo in cui l’eroe disperso vaga per ritornare alla sua isola. Solo la moglie Penelope ed il figlio Telemaco credono il re ancora in vita.  A seguire la serie americana Under the Dome tratta dal romanzo di Stephen King.

Alle 22.15 per la regia di Lesli Linka Glatter arriva lo strapremiato Homeland seguito dalla proiezione di Sleepy Hollow, serie che ambientata nella famosa città, quasi irriconoscibile ma pur sempre del temibile cavaliera senza testa. Si termina con l’anteprima internazionale di The Americans  ritratto della tranquilla vita di una coppia borghese nell’America degli anni Ottanta, ottima copertura per due spie.

Un altro giorno è trascorso all’Auditorium Parco della Musica ma ci sono ancora sorprese da scoprire. Per i nuovi aggiornamenti il tutto è rimandato a domani sempre al Roma Fiction Fest.

 

About Alessandra Balla 296 Articoli
"From dreamland-A stranger hither"