Paolo Sorrentino posticipa il film su Berlusconi

Paolo Sorrentino

IL REGISTA PAOLO SORRENTINO SI DEDICHERÀ ALLA NUOVA STAGIONE DI THE YOUNG POPE

Paolo Sorrentino New York – “È una storia complessa, non sempre si riescono a fare i film che si vorrebbe…” Parola di Paolo Sorrentino che intervistato da Cinecittà News ha indirettamente ammesso una inaspettata frenata nella lavorazione del progetto di un film dedicato alla figura di Berlusconi.

Come da noi riportato qualche mese fa, il regista napoletano era alle prese con la sceneggiatura del suo prossimo film, un biopic incentrato sulla complessa personalità dell’ex primo ministro italiano. Il progetto nella mente di Sorrentino, che avrebbe dovuto intitolarsi Loro, sembrava dovesse vedere l’inizio delle riprese nel prossimo anno, ma nelle ultime settimane i piani sono notevolmente cambiati.

Dopo la prima mondiale al Festival del Cinema di Venezia lo scorso settembre e il successo di pubblico per la messa in onda in Italia, The Young Pope sembra essere la priorità numero uno di Paolo Sorrentino.

Venduta in tutto il mondo e pronta al debutto americano a gennaio sul canale HBO, la serie è già diventata un cult internazionale e il regista si dichiara pronto a dedicarsi a tempo pieno alla lavorazione della seconda stagione. “Mi ha stupito e reso molto felice vedere come molti giovani sia siano appassionati a questa serie sul Papa. Oggi la tv è centrale nella produzione e nella fruizione di cinema, è inutile contrastare questa verità con forme di nostalgie inutili.”

Nonostante non fossero stati resi noti ulteriori dettagli su questo progetto, i rumors erano impazzati nelle passate settimane e la figura di massimo Boldi era emersa come possibile volto per il Berlusconi cinematografico (con l’attore che aveva dato disponibilità in caso di chiamata ndr).

Alcuni hanno voluto vedere in queste ultime dichiarazioni di Sorrentino un tentativo di parziale riconciliazione con Medusa Film. La casa di produzione facente capo al gruppo dell’imprenditore Silvio Berlusconi ha co-finanziato tanto la serie con protagonista Jude Law quando il film premio Oscar La grande Bellezza. Medusa aveva nelle settimane passate tenuto a precisare che non era al corrente del nuovo film di Paolo Sorrentino e non avrebbe partecipato alla realizzazione, rea forse di una possibile messa in scena dai toni non edificanti.

La figura di Berlusconi continua, nonostante il suo inevitabile declino politico, ad interessare in maniera quasi ossessiva l’opinione pubblica e Paolo Sorrentino, da abile cantore di storie, non si lascerà sfuggire in futuro questa ghiotta occasione.

About Francesco Buosi 376 Articoli
Onnivoro cinematografico e televisivo, imdb come vangelo e la regia come alta aspirazione.
Contact: Facebook