Nessuno in fuorigioco, il web-reportage su calcio e integrazione

IL CALCIO COME FORMA DI INTEGRAZIONE IN NESSUNO IN FUORIGIOCO

nessuno in fuorigioco posterProdotto da MondoFutbol.com e curato da Guido Montana e Aniello Luciano, Nessuno in fuorigioco è un web-reportage su calcio e integrazione, con 6 storie di integrazione da tutta Italia, tra cui quella della Cooperativa Koiné a Casacalenda, in provincia di Campobasso: qui vivono rifugiati che hanno partecipato al progetto “Rete!”, l’iniziativa patrocinata dalla FIGC e rivolta ai minori stranieri non accompagnati e residenti presso i centri SPRAR di tutto il territorio nazionale. Migranti, rifugiati politici, emarginati, minori non accompagnati, detenuti ed ex detenuti: Nessuno in fuorigioco racconta di italiani e stranieri, uniti nel nome del calcio a favore dell’integrazione.

Nessuno in fuorigioco è un web-reportage di 15 minuti che racconta le realtà di integrazione legate al mondo del calcio. In esso, sei storie reali di condivisione e integrazione in tutta Italia, dove il grande impegno, individuale e collettivo, dei soggetti interessati contrasta positivamente le difficoltà sociali e i problemi di emarginazione. Tutte le storie sono raccontate con un unico oggetto in comune: il calcio. La prima storia riguarda l’Atletico Brigante, in un racconto legato all’alluvione nel 2015. C’è poi la storia dell’A.S.D. RFC Ska Lions Caserta, che propone una squadra anti-razzista volta alla completa integrazione.

L’Atletico Diritti è una polisportiva formata da studenti, migranti, detenuti ed ex detenuti aperta a diverse esperienze di vita. L’A.S.D. Scanderberg è una squadra formata da albanesi e italiani residenti a Parma. E ancora c’è Casa Giselda, dove il gioco del calcio viene utilizzato come strumento di integrazione a Casacalenda, in provincia di Campobasso. Il torneo tra gli SPRAR, all’interno del progetto Rete! patrocinato dalla Figc. Liberi Nantes Football Club. A Roma la riqualificazione territoriale possibile, attraverso la collaborazione tra italiani e stranieri. Un centro sportivo che torna a vivere grazie all’integrazione.

Guido Montana, di origini siciliane, ha creato MondoFutbol.com nel giugno 2015 insieme ad Aniello Luciano.

About Verdiana Paolucci 472 Articoli
Linguista, aspirante giornalista, amante del cinema, malata di serie tv, in particolare dei crime polizieschi.