Mark Rylance è Rudolf Abel

L’ATTORE BRITANNICO MARK RYLANCE VINCE UN OSCAR PER LA SUA INTERPRETAZIONE IN IL PONTE DELLE SPIE 

mark rylance 1Fino a qualche anno fa Mark Rylance era noto soprattutto come un eccellente attore di teatro, dove il suo talento era stato premiato con tre Tony Awards e due Olivier Awards. Tuttavia, è stato il ruolo della spia sovietica Rudolf Abel in Il ponte delle spie di Steven Spielberg a farlo notare anche sul panorama cinematografico nel 2015.

Il film è ambientato durante gli anni della guerra fredda. James Donovan (Tom Hanks) è un prestigioso avvocato di Brooklyn, che viene incaricato della difesa di Rudolf Abel, una potenziale spia sovietica, per dimostrare che negli Stati Uniti chiunque ha diritto a un equo processo. In realtà, Donovan riceve molte pressioni affinché svolga il suo lavoro nel modo più rapido e superficiale possibile.

Tuttavia, fra l’avvocato e Rudolf inizia a instaurarsi un legame di rispetto reciproco, che sprona il professionista a essere scrupoloso come al solito. Nonostante la condanna da parte della corte, all’uomo viene risparmiata la pena di morte, poiché Donovan riesce a convincere il giudice che una spia russa sia più utile viva che morta.

Certo che il suo cliente non abbia avuto un giusto processo, l’avvocato si appella alla Corte Suprema e non si ferma a dispetto delle minacce rivolte a sé e alla sua famiglia. Nel frattempo, giunge una lettera dalla Germania dell’Est: i russi hanno catturato il giovane Francis Gary Powers (Austin Stowell), un pilota di un aereo spia U-2 e paiono disposti a uno scambio. La CIA decide di affidare proprio a Donovan le trattative.

L’uomo si reca così a Berlino e, grazie al suo intelletto, riesce a portare a termine la missione, facendo liberare anche uno studente americano ingiustamente catturato dalla polizia tedesca. La scena cruciale del film si svolge sul ponte di Glienicke, “il ponte delle spie”, dove avviene lo scambio e viene mostrata in maniera chiara la stima che ormai intercorre fra Donovan e Rudolf e quanto al primo stia a cuore la sua sorte. Al ritorno negli Stati Uniti l’avvocato viene rivalutato pubblicamente per il suo operato.

Il film ha ricevuto sei nomination agli Oscar, ma alla fine è stato soltanto Mark Rylance a portare a casa la statuetta come migliore attore non protagonista. L’attore è stato premiato anche con un BAFTA e ha ottenuto una nomination ai Golden Globes nel 2016.

About Valentina Mordini 62 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".