Benedetta Cimatti e il suo personaggio ne L’ispettore Coliandro

BENEDETTA CIMATTI È LA PROTAGONISTA FEMMINILE DE L’ISPETTORE COLIANDRO. CHI È LA SOVRINTENDENTE BUFFARINI?

benedetta-cimattiSono iniziate il 6 febbraio 2017 a Bologna le riprese de L’ispettore Coliandro 6, la fiction Rai diretta dai Manetti Bros che vede protagonista Giampaolo Morelli. L’attore interpreta il personaggio principale, nato dalla penna di Carlo Lucarelli. Nel cast della nuova stagione, che sarà composta da sei puntate complessive, torneranno Veronika Logan, Paolo Sassanelli, Giuseppe Solieri, Caterina Silva, Alessandro Rossi, Massimiliano Bruno, Luisella Notari e Benedetta Cimatti.

Quest’ultima è approdata nel quinto capitolo della fiction Rai L’ispettore Coliandro (trasmessa su Rai 2) come protagonista femminile al fianco di Giampaolo Morelli e veste i panni del sovrintendente Buffarini. Apparsa di recente in altre produzioni televisive e cinematografiche (la fiction Fuoriclasse e il film Un boss in salotto), l’attrice ha rivelato qualche dettaglio in merito al suo ruolo e a come ha vissuto questa esperienza. Da anni solo spettatrice del progetto dei Manetti Bros, la donna ha ammesso di aver provato una gioia immensa quando le è stato proposto di entrare nel cast del progetto e, nonostante i suoi timori iniziali – dovuti al fatto che gli attori già coinvolti si conoscessero da molto tempo, di essersi sentita accolta in modo caloroso dagli altri compagni di set.

Benedetta Cimatti, nel corso delle stagioni è riuscita a farsi amare dal pubblico televisivo grazie alla sua bravura e alla sua naturalezza nell’interpretare un personaggio così L’attrice ha dichiarato di aver visto molti polizieschi per capire come impugnare una pistola e prepararsi per la parte a lei affidata. Il lavoro sul set è molto impegnativo, ma gli attori vengono seguiti da esperti e la collaborazione è all’ordine del giorno.

Ma chi è la giovane sovrintendente Buffarini? Ne L’ispettore Coliandro, dove è co-protagonista insieme a Giampaolo Morelli, la donna ha solo 20 anni, ma la sua carriera in polizia è stata decisamente rapida. Quest’ultima, infatti, ha lavorato per anni sotto copertura ed è una ragazza particolarmente sveglia. Nonostante sia molto intuitiva e riponga nelle idee di Coliandro una profonda fiducia, è sicura di sé in ogni occasione, anche nei conflitti a fuoco. Quando si dice ‘l’apparenza inganna’: Benedetta Cimatti interpreta solo in apparenza una giovane donna emotiva e fragile perché, quando necessario, il suo personaggio non si tira certo indietro.

Benedetta Cimatti è nata a Faenza e si è trasferita a Roma per iniziare la sua carriera professionale. Dopo essere stata ammessa all’Accademia Fondamenta e aver ottenuto il diploma con il massimo dei voti nel 2011, viene scelta come protagonista di una rappresentazione teatrale liberamente ispirata a Le Metamorfosi del poeta latino. L’attrice debutta sul piccolo schermo con la fiction di Rai 1 Fuoriclasse 2 in cui veste i panni di Chiara Biffi e lavora al fianco di Luciana Litizzetto e Neri Marcorè. Nel 2014 torna in televisione per il terzo capitolo di Fuoriclasse e poco dopo compare in un episodio del telefilm REX VIII. È proprio in questa occasione che incontra i  Manetti Bros e nel 2015 esordisce al fianco di Morelli ne L’Ispettore Coliandro.

Successivamente approda nella web serie Vegan Chronicles, il cui pilot vince il Taormina Film Fest e in seguito prende parte alla fiction La strada di Casa per la regia di Riccardo Donna. Tra i suoi progetti futuri ricordiamo il debutto alla regia di Daniele Misischia, In un giorno la fine, e Ricordi? con Luca Marinelli. Attualmente è impegnata a teatro con l’opera di Luciano Melchionna, il cui titolo provvisorio è Ma come si fa? e presto la rivedremo sul piccolo schermo nelle vesti del sovrintendente Buffarini ne L’ispettore Coliandro – Il ritorno 2.

About Rosanna Donato 110 Articoli
"Per me certe persone hanno troppa paura per pensare che le cose possano essere diverse e, insomma, il mondo, il mondo non è tutto quanto merda. Ma credo che sia difficile per certa gente, che è abituata alle cose così come sono, anche se sono brutte, cambiare. E le persone si arrendono e quando lo fanno poi tutti, tutti ci perdono".