Tv on demand: ora tocca a Facebook

IL SOCIAL DI ZUCKERBERG PUNTA ENTRO GIUGNO ALL’INTRATTENIMENTO SFIDANDO NETFLIX E AMAZON

facebook-mark zuckerbergC’era già stata un’anticipazione a febbraio, ma ora pare che le cose stiano facendosi serie: Facebook potrebbe fare il suo ingresso nel mondo dei servizi di video in streaming come concorrente di Netflix e Amazon Prime Video.
A rivelare le indiscrezioni è il sito Business Insider, che afferma che il social network sta lavorando a 24 show originali da trasmettere in streaming sulla sua piattaforma, per una potenziale platea globale che ormai è vicina i due miliardi di persone. La Facebook tv dovrebbe debuttare a metà giugno.

La scelta di Facebook sarebbe quella di puntare dunque su un palinsesto di produzioni originali molto assortito, di duplice natura. Da una parte quelle complesse, a budget elevato, su lunga durata, come serie TV e programmi più tradizionali; dall’altro, invece, video di natura più veloce, dalla durata di circa dieci minuti, nati e pensati per il web, prodotti con budget decisamente inferiori, a rotazione più elevata, pensati per una programmazione giornaliera. Il tutto da integrarsi nella normale NewsFeed di ogni home.

Il futuro del social di Mark Zuckerberg, dunque, sembra essere sempre più l’intrattenimento a tutto tondo. Il lancio della Facebook tv è un ulteriore guanto di sfida scagliato su colossi come Netflix e Amazon o anche YouTube, che vedrà una concorrenza spietata anche dal punto di vista delle collaborazioni e, soprattutto, sulla pubblicità, che potrebbe essere l’arma in più di Facebook, vista la forza della piattaforma in termini globali.

Dal punto di vista della creazione di contenuti, è stato già annunciato l’accordo con Condé Nast Entertainment, che pare porterà a uno show di appuntamenti (quasi) al buio in realtà virtuale.

About Lucia Mancini 313 Articoli
"Mi piace l'odore del napalm al mattino".