Consigli DOC: Phenomena e Fortunata

IL CINEMA D’ESTATE SI SVUOTA NELLE SALE PER RIEMPIRE LE PIAZZE ALL’APERTO DI TUTTA ITALIA

coverlg_home-2Nella stagione estiva, si sa, l’offerta delle sale cinematografiche scarseggia, tanto che l’unica nuova uscita è il documentario Motori Ruggenti, distribuito dalla Walt Disney, ma tutto italiano, come il regista Marco Spagnoli. Ma se le sale si svuotano, in tutta la penisola abbondano le rassegne serali e all’aperto. A Milano, per esempio, c’è l’Arianteo, la rassegna cinematografica che da circa 30 anni porta una selezione dei migliori film dell’anno. Quest’anno le proiezioni vengono ospitate in quattro luoghi: City Life, con posti ai piedi delle Tre Torri; il cortile di Palazzo Reale; UmaniAria; e Chiostro dell’Incoronata, con due sale e dotate di audio in cuffia wireless. E proprio nel citato cortile di Palazzo Reale, stasera, Giovedì 27 Luglio, verrà proiettato Fortunata di Sergio Castellitto (ore 21:45), con la premiata a Cannes (nella sezione Un Certain RegardJasmine Trinca. A Bologna, invece, la suggestiva cornice di Piazza Maggiore, nel corso della rassegna Sotto le stelle Cinema, ospiterà Venerdì 28 Luglio (ore 21:45) il francese Les Saisons, dei registi Jacques Perrin e Jacques Cluzaud. Infine, a Roma, durante la terza edizione del Festival Trastevere Rione del Cinema, in Piazza San Cosimato, Sabato 29 Luglio è l’ora del Midnight’s Silent Horror, a mezzanotte. Trattasi di una rassegna interna per i cultori del genere curata direttamente da Dario Argento, che in questo caso presenterà il suo film del 1985 Phenomena, avente come protagonista una giovanissima Jennifer Connelly.

MOTORI RUGGENTI 

Un avvincente progetto che celebra la passione tutta italiana per le auto, un legame antico e profondo raccontato attraverso le testimonianze dirette di una serie di protagonisti d’eccezione. Celebrità del mondo delle corse automobilistiche, del cinema, del web e del giornalismo insieme a storici ed esperti del settore accompagneranno il pubblico in questa pioneristica passione degli italiani per i motori attraverso le varie epoche. Una storia in cui si racconterà anche l’influenza che l’animazione Disney ha avuto sull’Italia passando attraverso la mitica 500 A Topolino fino ad arrivare a Saetta McQueen, il personaggio più noto e amato del mondo di Cars. Cars è stata il primo e unico franchise d’animazione ad essere ambientato in Italia e ad avere alcuni personaggi italiani tra i suoi protagonisti principali: un omaggio del regista e Chief Creative Officer Walt Disney and Pixar Animation Studios John Lasseter all’immaginario automobilistico del nostro Paese. Lasseter e il regista di Cars 3 Brian Fee compariranno in Motori Ruggenti condividendo il loro amore per le auto italiane e la loro passione per la guida, spiegando come la cultura italiana ha contribuito alla realizzazione dei loro film.

FORTUNATA

Fortunata (Jasmine Trinca) è una giovane madre con un matrimonio fallito alle spalle e una bambina di otto anni. Ha una vita affannata, fa la parrucchiera a domicilio, parte dalla periferia dove abita, attraversa la città, entra nelle case benestanti e colora i capelli delle donne e allo stesso tempo combatte quotidianamente con determinazione per conquistare il proprio sogno: aprire un negozio di parrucchiera sfidando il suo destino, nel tentativo di emanciparsi e conquistare la sua indipendenza e il diritto alla felicità. Fortunata sa che per arrivare fino in fondo ai propri sogni bisogna essere fermi: ha pensato a tutto, è pronta a tutto, ma non ha considerato la variabile dell’amore, l’unica forza sovvertitrice capace di far perdere ogni certezza. Anche perché, forse per la prima volta, qualcuno la guarda per la donna che è e la ama veramente.

LES SAISONS 

Dopo aver sorvolato il mondo sulle ali degli uccelli migratori e surfato in tutti gli oceani in compagnia di balene e razze, Jacques Perrin e Jacques Cluzaud ritornano sullo schermo con questa nuova opera, ambientata in terre più familiari. Questa volta siamo condotti in un fantastico viaggio nel tempo per riscoprire i territori europei, nei quali viviamo assieme agli animali selvaggi sin dall’ultima era glaciale. A un’interminabile era di ghiacci seguì una foresta profonda e ricca, poi, sotto l’impulso dell’uomo, una ridente campagna. Les Saisons è un’epopea sensibile e inedita che racconta la lunga e tumultuosa storia comune che lega l’uomo agli animali.

PHENOMENA

Una giovane turista perde il contatto con il gruppo in una vallata svizzera non lontano da Zurigo, si rifugia in uno chalet isolato e viene misteriosamente assassinata. Inutili le ricerche della polizia. Non molto dopo Jennifer, adolescente americana, figlia di un noto attore abbandonato dalla moglie, viene affidata per gli studi a un Collegio di Zurigo, diretto da acide educatrici e ascolta da Sophie, la compagna di camera, storie di bambine scomparse nei pressi del Collegio e mai più ritrovate. La notte stessa Jennifer ricade nel sonnambulismo, da cui si riteneva guarita, e per sfuggire al misterioso assassino intravisto nel buio, si rifugia nell’abitazione di un anziano entomologo paralitico, assistito da una scimmietta, dove scopre di poter comunicare con gli insetti. La notte seguente, in una crisi di sonnambulismo, una lucciola la guida presso il cadavere di Sophie, che, uscita con le vesti di Jennifer per incontrare il suo ragazzo, è rimasta vittima del mostro. Sottoposta ad alcuni accertamenti clinici, Jennifer rischia di essere ricoverata in manicomio. Fugge dal collegio e ripara nuovamente dall’entomologo, il quale, sperimentate le sue misteriose affinità con gli insetti, le consegna, in una gabbietta, la mosca sarprofaga, consigliandola di farsi guidare dall’insetto alla ricerca dell’assassino…

 

About Gianvito Di Muro 230 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".