Mrs Doubtfire – Mammo per sempre di Chris Columbus

ERA IL 1993 E TRA MASCHERE DI GOMMA, DIVORZIO E CUSTODIA DEI FIGLI, CHRIS COLUMBUS E ROBIN WILLIAMS CI HANNO FATTO RIDERE CON MRS DOUBTFIRE

Mrs DoubtfirePrecursore dei tempi o meno, Chris Columbus nel 1993 ha portato sul grande schermo il problema dei padri divorziati. La legge infatti tende a dare la custodia dei figli alle madri, relegando in secondo piano il ruolo del padre. Prendendo spunto dal romanzo di Anne Fine, Un padre a ore, e con l’aiuto del camaleontico Robin Williams, il signor Columbus, padre dei Gremlins e de I Goonies, dona al mondo la storia che ci ha fatto piangere e piangere dal ridere di Mrs Doubtfire.

Chi vorrebbe un padre che per festeggiare il tuo compleanno noleggia un pony, finendo per distruggere mezza casa? Tutti! Forse però un marito che noleggia un pony e distrugge la casa per il compleanno di un figlio è tutta un’altra questione. E infatti, la rigida Miranda (Sally Field), arredatrice, non riesce più a sopportare l’esuberanza del marito Daniel, Robin Williams, e così chiede il divorzio, e il giudice le concede l’affidamento esclusivo. Daniel non riesce a capacitarsi di non poter vedere i propri figli tutti i giorni e quanto tempo vuole, così decide di prendere la situazione in mano e di trasformarsi nella tata che la sua ex-moglie sta tanto cercando, la britannica e  a modo Mrs Doubtfire.

Un’altra cosa per cui Mrs Doubtfire è sì un film per famiglie, ma anche un film coraggioso è la presenza che per lo più passa senza essere notata di una coppia gay. Infatti, Daniel si rivolge al fratello, costumista e truccatore, per potersi trasformare in Mrs Doubtfire, e nella scena è palese che il fratello e l’amico siano una coppia. Era il 1993 e la nonchalance con il quale questi due personaggi, marginali ma fondamentali, vengono inseriti in un film destinato alle famiglie ci potrebbe far sorgere la domanda perché a distanza di ventiquattro anni si sta ancora discutendo sul diritto delle coppie omosessuali di potersi sposare.

Mrs DoubtfireChi dimentica è complice, e se vi ricordate tutti l’entrata in scena di Tom Cruise in camicia bianca di Risky Business, dovete ricordarvi della scopa che diventa un’immaginaria chitarra rock mentre Mrs Doubtfire fa le pulizie in salotto, oppure la maschera di bellezza alla meringata.
Possiamo dire senza ombra di dubbio che il film di Chris Columbus è l’opera con cui Robin Williams può mettere in mostra le sue capacità camaleontiche di attore. Dalla scena iniziale, quando allo studio di doppiaggio interpreta l’uccellino con il sigaro, a una delle scene finale: la cena dove deve essere Daniel e Mrs Doubtfire contemporaneamente.

Lo so, lo so, vorremmo tutti ritornare a quegli anni, ai cappelli da baseball con la visiera di lato, i camicioni quattro volte la nostra taglia, i vestiti a fiori con le spalline fine e il lupetto sotto, Robin Williams pronto a darci altre perle e Bim Bum Bam su Italia 1. Ma intanto, accontentatevi di questo.

About Angela Parolin 111 Articoli
"Okay...we have to dance it out"