Our Souls At Night: recensione

JANE FONDA E ROBERT REDFORD SONO I PROTAGONISTI DI OUR SOULS AT NIGHT, PRESENTATO FUORI CONCORSO AL FESTIVAL DI VENEZIA

our souls at night 1GENERE: romantico, drammatico
DURATA: 101 minuti
USCITA: 29 Settembre
VOTO: 3/5

Dopo A piedi nudi nel parco e Il cavaliere elettrico, il regista Retish Batra ha riunito sul grande schermo la coppia cinematografica formata da Jane Fonda e Robert Redford nel dramma romantico Our Souls At Night.

Il film sarà presentato stasera fuori concorso al Festival di Venezia, dove i due attori saranno premiati con il Leone d’oro alla carriera.

Basato sull’omonimo romanzo scritto da Kent Haruf, la storia è ambientata nella piccola cittadina di Holt, in Colorado, e narra le vicende di Addie Moore (Jane Fonda) e Louis Waters (Robert Redford), due vedovi, che per anni hanno vissuto vicini senza comunicare.

Tuttavia, le cose cambiano quando una sera Addie si presenta alla porta dell’uomo per proporgli di trascorrere la notte insieme. Per la donna, infatti, è difficile dormire da sola e vorrebbe avere qualcuno con cui parlare.

Inizialmente smarrito e titubante, Louis finisce con l’accettare la sua proposta e, notte dopo notte, i due cominciano a scambiarsi molte confidenze e a divenire un punto di riferimento l’uno per l’altra.

Dopo un vita trascorsa a preoccuparsi del giudizio della gente, infatti, Addie ha deciso di smettete di farsi influenzare dall’opinione altrui. Ma quella che potrebbe essere l’inizio di una grande storia d’amore, viene messo a dura prova da Gene (Matthias Schoenaerts), il figlio della donna, che pare restio ad accettare l’idea che la madre possa rifarsi una vita.

La sceneggiatura del film è stata curata dallo scrittore stesso insieme a Scott Neustadter e a Michael H. Weber, reduci dal successo dell’adattamento di Colpa delle stelle.

Tuttavia, il punto di forza di Our Souls At Night è anche la sua debolezza, poiché il film talvolta si focalizza troppo sui confronti fra i due protagonisti, quasi a volerne esaltare a ogni costo l’indubbia bravura.

Rimane sullo sfondo il complicato rapporto fra Addie e suo figlio, mentre viene dato spazio maggiore a quello con il nipote, un bravissimo Iain Armitage, già visto di recente nella serie tv Big Little Lies.

Nel cast del film ci sono anche Judy Greer nelle vesti della figlia di Louis e Bruce Dern.

About Valentina Mordini 117 Articoli
"La vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita".