Star Trek – Discovery: il ritorno dopo 12 anni

I PRIMI DUE EPISODI SU NETFLIX, DEBUTTA (BENE) YOUNG SHELDON

Star Trek Nel 2005, con la cancellazione di Star Trek – Enterprise, solo l’ultima delle cinque serie televisive live action (la serie classica, The Next GenerationDeep Space Nine, Voyager), la vita sul piccolo schermo del fortunato e storico franchise sembrava pressoché finita. Dopo oltre settecento episodi televisivi, toccò allora al reboot di J.J. Abrams (2009) riportare alla luce l’altrettanto lunghissima serie cinematografica (dieci film, prima della più recente trilogia), nel frattempo la possibilità di un ritorno in tv si faceva sempre più lontana. Almeno fino all’annuncio del network CBS, datato 2005, della messa in cantiere di una nuova serie, con Alex Kurtzman (collaboratore di Abrams praticamente da sempre) al comando.

A distanza di 12 anni dalla cancellazione, quindi, Star Trek – Discovery ha fatto il suo debutto su CBS il 24 settembre. In realtà, la data iniziale era stata prevista per gennaio di quest’anno, ma a causa di divergenze interne, la produzione ha subito qualche slittamento, oltre all’abbandono di Bryan Fuller (Deep Space NineVoyagerHeroesAmerican Gods) del ruolo di showrunner della serie, il quale è comunque restato in veste di produttore esecutivo. Incidenti di percorso a parte, i primi due episodi hanno decisamente soddisfatto tanto i fan di vecchia data della serie, quanto gli spettatori dell’ultim’ora. Con un budget di tutto rispetto (8 milioni di dollari circa ad episodio) è visivamente spettacolare, con una resa che si avvicina a quella cinematografica.

Ambientata all’incirca dieci anni prima degli eventi della serie originali, la trama segue l’equipaggio della USS Discovery nel suo viaggio nello spazio, alla scoperta di nuovi mondi e nuove civiltà. Nella prima stagione vengono affrontate le conseguenze della guerra fredda tra la Federazione dei Pianeti Uniti e i Klingon, dopo il tentativo di T’Kuvma di riunire le ventiquattro casate Klingon sotto il proprio comando. Dal secondo episodio Star Trek – Discovery è pubblicata in esclusiva negli USA sulla piattaforma on demand CBS All Access, su Netflix, il giorno dopo la messa in onda statunitense, negli altri paesi. Di quindici episodi, la stagione sarà divisa in due parti: i primi otto episodi verranno pubblicati settimanalmente dal 24 settembre al 5 novembre 2017, mentre i restanti sette episodi verranno pubblicati da gennaio 2018.

Il 25 settembre, invece, ha debuttato un’altra serie attorno alla quale aleggiava una certa curiosità (mista a scetticismo, soprattutto dopo la messa on-line del primo trailer). Si tratta di Young Sheldon, spin-off della serie record The Big Bang Theory, incentrata sull’infanzia dell’omonimo personaggio più celebre del cast (che pure qualche legame con Star Trek, in fondo, ce l’ha). Malgrado qualche dubbio iniziale sulla bontà del progetto, guardando il pilot, sia stato confermato, la serie ha comunque risposto bene in termini di ascolti, con un totale di 17,2 milioni di telespettatori. Tanto da guadagnarsi l’agognato ordine dell’emittente (CBS) della stagione completa. Il “giovane” Sheldon, insomma, dimostra già diversi punti in comuni con la sua controparte adulta, specialmente in termini di successo di pubblico.

About Gianvito Di Muro 240 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".