Da Venezia a Toronto: i titoli più attesi

OGGI IL GIORNO DELLA LAWRENCE E DI JIM CARREY, MA NON È FINITA QUI, MENTRE TORONTO PREPARA I PROPRI COLPI

venezia LawrenceLa Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica è arrivata a metà della sua programmazione, mentre nel frattempo, giorno dopo giorno, ha catturato gli occhi di tutti gli appassionati di cinema. Dopo aver accolto, e a volte osannato, i film di Guillermo Del Toro, Martin McDonagh e George Clooney, e le star hollywoodiane protagoniste, da Octavia Spencer a Matt Damon, i titoli e gli ospiti importanti per il Lido, naturalmente, non sono ancora finiti.

Oggi, infatti, è stato il giorno di mother!, nuova fatica di Darren Aronofsky, con protagonisti, tra gli altri, Jennifer Lawrence e Javier Bardem. Il film, che la Paramount non voleva presentare al Festival per paura degli spoiler, ha subito sconvolto il Lido e diviso critica e pubblico tra fischi (tanti) e timidi applausi. Fuori Concorso, invece, è stato presentato il curioso Jim&Andy: the Great Beyond, documentario che racconta i dietro le quinte di Man on the Moon, celebre capolavoro di Milos Forman su Andy Kaufman. La pellicola non può che soffermarsi sulla strepitosa e indimenticabile interpretazione di Jim Carrey, sbarcato tra urla di giubilo a Venezia, il quale sul set praticamente non usciva mai dal personaggio.

Tanta italianità sarà invece protagonista nei prossimi giorni conclusivi. Già domani sarà il giorno di Ammore e malavita dei Manetti Bros., con Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini e Carlo Buccirosso. Il film è infatti uno dei quattro italiani in concorso e si tratta di un provocatorio musical ambientato a Napoli sulla camorra e sui cantanti neomelodici. Giovedì 7, invece, la sezione Orizzonti ospiterà un altro atteso titolo “nostrano”: Brutti e Cattivi, diretto da Cosimo Gomez e avente come protagonisti Claudio Santamaria, Marco D’Amore e Sara Serraiocco. Pellicola presentata come una dark comedy intelligente e bizzarra, scorretta e contro gli schemi, che sicuramente farà parlare di sé.

Mentre Venezia registrerà i suoi colpi conclusivi, dal 7 al 17 Settembre, oltreoceano, un’altra importante manifestazione è pronta a spostare l’attenzione del mondo cinematografico: il Toronto Film Festival, che quest’anno presenta una novità in termini quantitativi. Come annunciato dai suoi due direttori, Cameron Bailey e Piers Handling, la direzione intrapresa per quest’edizione è stata quella di selezionare meno titoli, con l’obiettivo di consentire ai giornalisti di poter vedere più film possibili: “Il nostro pubblico adora avere così tanta scelta, ma per rendere più semplice il lavoro ai media abbiamo provato ad asciugare un po’ il programma, pur mantenendo una grande scelta“.

Sono, infatti, comunque tanti i titoli interessanti e attesi della programmazione. Si va da Borg/McEnroe, storici tennisti rivali interpretati da Shia LaBeouf e Sverrir Gudnason, all’esordio alla regia di Andy Serkis con il suo Breathe, con protagonisti Andrew Garfield e Claire Foy, per arrivare al biopic Mary Shelley, sull’autrice di Frankenstein interpretata dalla giovane Elle Fanning. Protagonista, tra gli altri, della rassegna sarà indubbiamente Idris Elba, presente con ben due film: The Mountain Between Us, che lo vedrà sullo schermo in coppia con Kate Winslet, e Molly’s Game, dove sarà invece accompagnato da Jessica Chastain. Curiosità, infine, anche per il remake americano di Quasi Amici, che presenta un cast d’eccezione formato da Bryan Cranston, Nicole Kidman e Kevin Hart.  Oltre che tre giorni di manifestazione, i due Festival condivideranno, come di consueto, anche alcuni film, come i già citati mother!Suburbicon The Shape of Water. 

 

About Gianvito Di Muro 239 Articoli
"Tutti i bambini crescono, tranne uno".