Judi Dench e le sue regine Vittoria

Judi Dench

A 20 ANNI DALLA SUA PRIMA REGINA VITTORIA, JUDI DENCH RIPRENDE I PANNI DELLA SOVRANA INGLESE DIRETTA DAL PREMIO OSCAR STEPHEN FREARS

Judi denchClasse 1934, Judi Dench è una delle grandi interpreti del teatro inglese che si è imposta anche nel cinema grazie alle sue interpretazioni di donne stravaganti e dalla forte personalità. Il titolo con cui si è confermata una grande attrice nella settima arte è Camera con vista del 1986, nel quale ha lavorato con un’altra grande attrice britannica Maggie Smith.

In questi giorni Judi Dench è al cinema con Vittoria e Abdul, il nuovo film del regista Premio Oscar Stephen Frears.
Interpretare le sovrane inglesi ha portato grande fortuna all’attrice: nel 1998 ricevette la sua prima candidatura al Premio Oscar come Miglior Attrice interpretando proprio la Regina Vittoria nel film La mia regina e nel 1999, invece, vinse il Premio Oscar come Miglior Attrice non Protagonista grazie al ruolo di Elisabetta I d’Inghilterra nel film Shakespeare in Love, che fruttò un Premio Oscar a Gwineth Paltrow.

Ne La mia Regina, Judi Dench interpreta una Regina Vittoria in lutto religioso per la morte del marito, avvenuta nel 1861, e decisa ad evitare qualsiasi apparizione pubblica. In uno stato di semi depressione, la Regina Vittoria riscopre la passione per la vita grazie al ritorno nella residenza dello scudiere del marito, John Brown.

Con Vittoria e Abdul, Judi Dench riprende i panni della Regina Vittoria a quattro anni dalla scomparsa di John Brown, l’uomo che la riportò ad interessarsi alla vita che la circondava. Tratto dall’omonimo libro scritto da Shrabani Basu, il film del 2017 racconta la vera storia dell’amicizia tra la Regina e il segretario indiano Abdul  Karim,  scelto per raggiungere l’Inghilterra e consegnare un omaggio per il Giubileo d’Oro del 1887.
Ciò che per Abdul doveva essere solo una commissione venne trasformata dalla Regina Vittoria in una permanenza. Infatti, tra la sovrana e il giovane indiano si instaurò un rapporto che con il tempo si trasformò e portò Abdul a diventare da un umile servitore al maestro spirituale, “Munshi”, della regina.

Stephen Frears, qui al terzo lavoro con Judi Dench, torna a raccontare la storia privata e meno conosciuta di una regina: nel 2006 diresse Helen Mirren nel film The Queen, riportando la vita della Regina Elisabetta II nei tragici giorni della morte di Lady Diana.

About Angela Parolin 122 Articoli
"Okay...we have to dance it out"