Tutto su Stranger Things 2

TUTTI I DETTAGLI SULLA SERIE TV STRANGER THINGS, TARGATA NETFLIX E IN ARRIVO SULLA PIATTAFORMA IL 31 OTTOBRE 2017

stranger-things-2-2Siamo tutti in trepidante attesa per l’arrivo di Stranger Things 2, la serie tv targata Netflix il cui rilascio è previsto per il prossimo 31 ottobre 2017 e di cui sono uscite oggi le immagini ufficiali e una nuova clip. Ambientata nel 1984, un anno dopo i fatti narrati nella prima stagione, il secondo capitolo della serie si apre in un’altra cittadina. A confermarlo è stato l’ideatore Matt Duffer, anche sceneggiatore e regista insieme al fratello. Sappiamo inoltre che lo spettatore vedrà molto più spesso il Sottosopra, l’unica connessione tra Will e il mondo oscuro.

È il 1984 e I cittadini di Hawking, Indiana, sono ancora sotto shock a causa degli orrori del malvagio Demogorgone e dei segreti nascosti nel Laboratorio di Hawkings. Will Byers è stato portato in salvo lontano dal Sottosopra, ma non c’è pace: c’è un entità sinistra, ancora più grande, che minaccia i sopravvissuti“. Questa la sinossi ufficiale di Stranger Things 2.

L’attore che interpreta Dustin, Gaten Matarazzo, ha rivelato che Will è tornato, ma è molto diverso da come i suoi amici lo ricordano e così ne risente anche il loro rapporto. A quest’ultimo, tra l’altro, succederà qualcosa di inaspettato e inquietante nei primi episodi, mentre il capo della polizia cercherà di mantenere segreto il Sottosopra (la breccia verso di esso resta aperta, controllata dal Dr. Owens), in modo da proteggere la famiglia Byers.

Nel frattempo Max, una nuova ragazzina, e suo fratello Bill – che nasconde un pericoloso segreto e rappresenta il cattivo di turno -, si inseriscono nel gruppo di amici. Matt Duffer ha preso ispirazione dai romanzi di Stephen King: “Crea sempre cattivi umani. Il male nel mondo reale è spesso così grave o peggio del male soprannaturale, perciò volevamo introdurre un personaggio simile“.

Del cast originale in Stranger Things 2 sono già stati confermati i protagonisti: Gaten Matarazzo nel ruolo di Dustin, Finn Wolfhard in quello di Mike, Caleb McLaughlin nella parte di Lucas e Noah Shnapp in quella di Will. Saranno presenti anche Winona Ryder – la mamma di Will -, Charlie Heaton – il fratello Jonhatan -, Natalia Dyer nel ruolo di Nancy e Joe Keery in quello di Steve. Infine, David Harbour tornerà a vestire i panni dello sceriffo, mentre Milly Bobby Brown sarà nuovamente la giovane Undici.

L’unico personaggio della prima stagione a mancare sarà Barb, anche se i produttori hanno rivelato che quest’ultima non verrà dimenticata nel corso di Stranger Things 2. Tra le new entry, invece, c’è la 13enne Max (Sadie Sink), suo fratello Billy (Dacre Montgomery), la misteriosa Roman (Linnea Berthelsen) e un padre di famiglia trasferitosi da poco nella città di Hawkins, in Indiana (Will Chase). Che sia il genitore di Max e Billy? Al momento non vi sono conferme.

A completare il cast di Stranger Things 2 saranno Sean Astin – il nerd Bob, compagno di liceo di Joyce e Hopper -, Paul Reiser – il Dr. Owens – e Brett Gelman, un teorico/giornalista che arriva ad Hawkins per indagare sul caso. Netflix rilascerà ben 9 episodi della serie tv, di cui conosciamo anche i titoli provvisori: Madmax (1×01), The Boy Who Came Back to Life (1×02), The Pumpkin Patch (1×03), The Palace (1×04), The Storm (1×05), The Pollywog (1×06), The Secret Cabin (1×07), The Brain (1×08) e The Lost Brother (1×09).

I fratelli Duffer hanno diretto i primi due e gli ultimi due episodi di Stranger Things 2. A dirigere la terza e la quarta puntata è stato Levy, mentre Andrew Stanton ha lavorato alla quinta e alla sesta e Rebecca Thomas è la regista della settima. Oltre ad annunciare che la seconda stagione sarà più horror della prima, è stato detto che il terrore dei protagonisti sarà “più presente e personale”, ma adesso non ci resta che aspettare il rilascio di Stranger Things 2 su Netflix dal 31 ottobre 2017.

La nuova clip di Stranger Things 2:

 

About Rosanna Donato 105 Articoli
"Per me certe persone hanno troppa paura per pensare che le cose possano essere diverse e, insomma, il mondo, il mondo non è tutto quanto merda. Ma credo che sia difficile per certa gente, che è abituata alle cose così come sono, anche se sono brutte, cambiare. E le persone si arrendono e quando lo fanno poi tutti, tutti ci perdono".