FilmTech: Paddington 2, tra cinema e gioco

PADDINGTON 2 TESTIMONIAL DELLA CAMPAGNA#everychildismychild E LE NUOVE FUNZIONALITA’ LUDICHE DI CINEMAPP: QUANDO IL CINEMA INCONTRA IL GIOCO

PADDINGTON 2 LOCANDINABasterebbe la scena finale per trascinare intere famiglie al cinema a vedere Paddington 2, anche se tutto il film, dall’inizio ai titoli di coda, è intrattenimento puro, di altissimo livello: sceneggiatura, regia, recitazione, contenuti ed effetti speciali. Gioia per gli occhi e per il cuore, ma quella istintiva, quella che nasce dalle corde che tutti conserviamo, di bambini rinchiusi in corpi adulti.

Paddington 2 mette in gioco sentimenti, ironia, una prigione con malviventi dal cuore d’oro, crisi di mezza età, egocentrismo e fantasia. Un mix esplosivo che tiene incollati genitori zii nonni e bambini senza un solo minuto di noia. Ed è cinema si. Cinema milionario, sfarzoso e incredibilmente semplice. Quel cinema per tutti che dopo tutto, non è proprio un cartone animato quindi non necessita troppo della scusa di avere un nipote, un vicino di casa, un bambino di un conoscente mai frequentato da accompagnare. Andate a vederlo tranquillamente da soli, magari allo spettacolo serale se vi disturbano i commenti ad alta voce dei piccoli spettatori, che vivono la sala come un luogo vivo. 

Con la voce, ancora una volta, di Francesco Mandelli, Paddington è protagonista di una nuova, travolgente avventura, che gli farà affrontare un cattivo nuovo di zecca: Hugh Grant. Ad un’altra new entry come Brendan Gleeson, si aggiungono al cast i confermati Hugh Bonneville (Mr. Brown), Sally  Hawkins (Mrs. Brown), Julie Walters (Miss Bird), Jim Broadbent (Mr. Gruber), Peter Capaldi (Mr. Curry), Madeleine Harris e Samuel Joslin (Judy e Jonathan Brown). Diretto ancora una volta da Paul King, Paddington 2 è distribuito in Italia da Eagle Pictures dal 9 novembre. 

Inoltre Paddington è il nuovo testimonial della campagna #everychildismychild, che ha visto in prima linea Alice nella Città e che continua a raccogliere fondi. Iniziativa di un gruppo di artisti e cittadini, una compagnia di amici che si è ritrovata nell’idea che ogni bambino meriti le medesime attenzioni ed opportunità di tutti gli altri. La guerra colpisce l’infanzia per prima, agendo direttamente e indirettamente contro la salute dei bambini, attentando al loro futuro con mano spietata. Proprio per questo si è svolta al cinema Adriano di Roma un’anteprima con raccolta fondi, a cui hanno preso parte Pierfrancesco Favino e Anna Ferzetti, Andrea Bosca, Camilla Filippi, Alessio Di Clemente, Marco Bonini, Carlotta Natoli e Thomas Trabacchi, Lidia Vitale e Blu Yoshimi, e tanti altri. 

E a proposito dell’incontro tra cinema e gioco, segnaliamo, dopo il successo della fase di lancio, con oltre 40.000 download, CinemApp, che si arricchisce di nuove funzionalità ludiche. 

cinemapp shortology filmologyLa nuova sezione “Gioca con Filmology” è stata sviluppata in collaborazione con Shortology®: l’utente può giocare a indovinare i film che hanno fatto la storia del Cinema, a partire da immagini che li descrivono in maniera sintetica e divertente. Per ogni domanda sono disponibili quattro risposte, e al termine di ogni sequenza di dieci domande, viene fornito un identikit delle conoscenze cinematografiche dell’utente. 

Un gioco divertente e coinvolgente, in cui anche il fattore tempo è importante per il punteggio finale (che gli utenti potranno confrontare con quello degli altri giocatori). La sezione “Gioca con Filmology” è gratuita. Insomma se si vuole, con il cinema ci si può divertire assai, distrarsi, ma anche riflettere e e perché no, prendere spunto per nuovi look: i costumi del film  Paddington 2 (Timothy Everest) sono da urlo! 

About Ylenia Politano 144 Articoli
Ylenia Politano, giornalista, si occupa da diversi anni di cultura, lifestyle e cinema. Mamma di tre creature e moglie di un attore, tra un asilo, uno scuolabus, una piscina e feste con 20 bambini di età compresa tra 1 e 9 anni, torna al suo primo amore, il cinema. Interviste, recensioni, riflessioni. Grandi maestri e nuovi talenti. Incursioni qua e là. Set, anteprime, backstage. Quando la mamma non c’è…”la mamma è al cinema!”