Piattaforme streaming: quali scegliere?

IL SITO QUALESCEGLIERE.IT CONFRONTA LE PRINCIPALI REALTÀ ON DEMAND PER CAPIRE PRO & CONTRO E STILARE UN’UTILE CLASSIFICA

Tra dati sul numero degli utenti coinvolti, annunci sul lancio di nuove soluzioni e revisioni – anche recenti – del costo degli abbonamenti, il mondo delle piattaforme per i servizi di streaming on demand è sempre più spesso al centro dell’attenzione, come fenomeno globale delle nuove frontiere dell’intrattenimento. L’offerta è ampia e non è sempre facile capire i principali punti di forza, o le principali differenze, tra un servizio e l’altro.

In aiuto di noi poveri utenti arriva il sito QualeScegliere.it. Grazie al confronto fatto sulla base di parametri generali, questa realtà segnala le cinque piattaforme migliori e, tra queste, quelle che si adattano, di più o di meno, alle necessità e alle abitudini degli utenti finali, soprattutto per quanto riguarda prezzi, esperienza d’uso e offerta dei vari cataloghi.

• Per chi vuole una soluzione versatile, ama lo sport e i programmi di intrattenimento: NowTV
La piattaforma di Sky ha un’interfaccia semplice e mette a disposizione abbonamenti diversificati: a seconda del numero di dispositivi sul quale verrà utilizzato il servizio, oltre che del tipo, del numero e delle combinazioni dei pacchetti selezionati, il costo può variare da 6,99 euro a 19,99 euro al mese, con un periodo di prova di 14 giorni e la possibilità di disdire il contratto in qualunque momento.
Catalogo: per quanto riguarda l’offerta Cinema, Now TV è al secondo posto della classifica generale quali/quantitativa, a pari merito con Netflix, ma con un totale di 800 titoli. Stesso risultato per quanto riguarda l’analisi sulle Serie TV (38 sulle 135 prese a campione dal portale, un elenco che include le più diffuse e amate in Italia, tenendo da parte le produzioni originali, legate a determinate piattaforme2); si segnala una presenza significativa di serie crime e un numero discreto di produzioni originali di altissima qualità (come Gomorra o Fargo). Terzo posto per la proposta Bambini e famiglia (con 95 programmi disponibili tra cartoni e serie). Raggiunge invece il primo posto per la ricchezza dell’offerta di programmi Tv di intrattenimento. Now TV include alcuni tra i più seguiti e chiacchierati format degli ultimi anni, come X Factor, Masterchef o Hell’s Kitchen. Prima posizione, con Netflix, per la proposta di documentari: tra questi è possibile trovare produzioni di grande spessore, come ad esempio quelle di National Geographic.
Pro & Contro: Now TV offre un piano personalizzabile, l’accesso a tanti contenuti in esclusiva e il pacchetto Sport, acquistabile separatamente. A parità di servizi e offerta, ha prezzi più alti rispetto alle altre proposte. Un esempio: si possono vedere contenuti in HD e usare contemporaneamente due dispositivi, ma solo a fronte di un ulteriore extra di 2,99 euro al mese.

• Per chi ama serie TV e documentari, ma è attento ai desideri dei più piccoli: Netflix
Il servizio è semplice da usare a tutte le età e permette di accedere al contenuto desiderato in pochi click. Nonostante il recente aumento, l’offerta rimane vantaggiosa (da 7,99 euro al mese per uso su un solo dispositivo a 13,99 euro al mese per uso su quattro dispositivi, con definizione HD e ultra HD3), l’abbonamento si può disdire in qualunque momento e il periodo di prova è di 30 giorni.
Catalogo: l’offerta per il Cinema vede Netflix al secondo posto della classifica quali/quantitativa, con oltre 1.600 titoli. Per quanto riguarda le Serie, il catalogo include 44 delle 135 serie-campione scelte da QualeScegliere.it. Il catalogo degli altri titoli disponibili è molto ampio e vede la presenza di numerose produzioni originali, alcune diventate veri e propri cult in questi anni, come Orange Is the New Black, Narcos o Stranger Things. Netflix mostra particolare attenzione ai bisogni dei più piccoli: la sezione Kids è ben organizzata e l’interfaccia facilita la ricerca dei cartoni preferiti (i titoli disponibili sono 316). Abbastanza buona la varietà di programmi Tv di intrattenimento, con format per lo più di genere “stand-up comedy” e di ambito lifestyle, come Project Runway. Con circa 500 titoli, presenta la scelta più ricca per quanto riguarda i documentari, moltissimi dei quali sono produzioni originali.
Pro & Contro: scelta giusta per chi vuole scoprire nuove produzioni e non solamente rivedere prodotti già diffusi. Rispetto alle altre soluzioni, ci sono pochi di programmi di puro intrattenimento televisivo.

• Per i fan del cinema e delle trasmissioni Mediaset, la soluzione più economica nell’offerta di base: Infinity
Piattaforma lanciata nel 2013, presenta il catalogo in modo abbastanza semplice; l’abbonamento base va da un minimo di 5,99 euro al mese – per visione da 2 dispositivi, con contratto da 12 mesi e HD – ad un massimo di 7,99 mensili – con visione sempre da 2 dispositivi, ma possibilità di contratto da 30 giorni e HD. Come per le altre proposte, è possibile disdire con un solo click e godere di un periodo di prova gratuito di un mese.
Catalogo: per il Cinema, è il servizio con la proposta più ampia; il catalogo standard include oltre 1.800 titoli e c’è la possibilità di vedere anche altri film con un piccolo extra. L’offerta totale è di oltre 2500 film, numero che fa guadagnare la prima posizione nella classifica. Per quanto riguarda le Serie TV, rispetto al campione preso in considerazione da QualeScegliere.it, i titoli presenti sono solo 19; ci sono però dei cult, anche d’altri tempi, come ChiPs, A-Team, Dr. House o Nip/Tuck, e tutte le serie italiane in onda sui canali Mediaset, amate dal pubblico femminile. Come Netflix, è una piattaforma “a prova di bambino”, ben strutturata e con playlist da creare in base ai cartoni più amati e a seconda del personaggio preferito (circa 100 titoli). Sul fronte programmi Tv è la scelta giusta per chi ama i programmi Mediaset più seguiti e discussi, come Grande Fratello o Uomini e donne. È in fondo alla classifica, però, per quanto riguarda i documentari, con soli 23 titoli, per lo più biografici.
Pro & Contro: Infinity ha una grande selezione di film e offre i programmi Mediaset in esclusiva ad un prezzo di base tra i più bassi. L’offerta di serie TV, però, non è molto aggiornata e ha un sapore retrò.

• Per chi non ama i vincoli e non rinuncia alle ultime uscite cinematografiche: Chili Cinema
Si distingue dalle altre proposte perché è l’unica soluzione che non richiede un abbonamento, trattandosi di una proposta “pay per view” in streaming. Dotato di una discreta interfaccia per l’accesso ai contenuti, il servizio si connota per un’offerta adattabile e senza alcun vincolo. Le tariffe sono diverse a seconda del tipo di contenuto che si desidera “noleggiare” (film o serie TV), della quantità di contenuti (singolo film / episodio o serie completa) e della loro visibilità nel tempo (visibilità limitata a 28 giorni o per sempre): si va da un minimo di 1,99 euro ad un massimo di 25 euro per ogni acquisto.
Catalogo: per l’offerta in ambito Cinema, Chili si posiziona al primo posto della classifica quantitativa. Offre un catalogo superiore (con circa 7.800 titoli tra film digitali a noleggio e in acquisto) e la visione di tante pellicole in anteprima e di ultime uscite. Quindi potrebbe rivelarsi la soluzione ideale per chi vuole stare al passo con le novità. Buon posizionamento per le Serie TV: sulle 135 prese a campione, mette a disposizione 49 titoli, tra questi anche alcuni “classici” di oggi, come le serie animate americane I Simpson, Futurama, I Griffin e le serie HBO; non ci sono però produzioni originali. L’offerta per Bambini e famiglie è allineata a quella di altre piattaforme (circa 130 titoli) ma è compensata dalla presenza delle ultime novità dal grande schermo. I programmi Tv, invece, non sono disponibili a catalogo.
Pro & Contro: il fatto di non potersi abbonare al servizio può essere un vantaggio o uno svantaggio, a seconda dei punti di vista. Ogni volta è necessario procedere con il “noleggio” di uno o più contenuti, ma in compenso non ci sono contratti o tariffe mensili.

• Per chi cerca prodotti originali e “di nicchia” ad un prezzo contenuto: Amazon Prime Video
Il servizio di streaming video di Jeff Bezos rientra nell’offerta Amazon Prime: non richiede un abbonamento a parte, ma si può utilizzare a costo zero se si è già iscritti. L’attivazione costa circa 20 euro all’anno e consente l’accesso alla piattaforma, dove è possibile vedere anche contenuti in Full HD e 4K massimo su tre dispositivi. Facendo un paragone con le altre offerte e calcolando l’impatto mensile, appare uno dei servizi più vantaggiosi dal punto di vista economico. Il periodo di prova è di un mese e l’interfaccia d’uso abbastanza intuitiva.
Catalogo: in tutte le categorie prese in esame, il servizio di Amazon mostra un’offerta non molto ricca, ma bisogna considerare che è presente in Italia da poco tempo. Sul fronte Cinema sono disponibili 385 titoli; per le Serie TV, figurano 7 delle 135 serie TV selezionate come campione; i titoli per i più piccoli sono poco più di 70 e non includono molti dei cartoni più amati oggi; non ci sono programmi Tv di intrattenimento e i documentari sono meno di 30. Sono presenti però molti contenuti originali e in esclusiva, come serie premiate e “di nicchia” (come The Man in the High Castle, Seinfield, Mozart in the Jungle, American Gods e molte altre) ad un prezzo conveniente.
Pro & Contro: offerta in linea con un abbonamento economico e particolarmente adatta ai giovani e agli adulti alla ricerca di contenuti particolari e sofisticati.

Infografica QualeScegliere.it - Servizi streaming on demand a_confronto ...

About Lucia Mancini 319 Articoli
"Mi piace l'odore del napalm al mattino".