Kiernan Shipka è la protagonista di Sabrina, Vita da Strega di Netflix

Sabrina, vita da strega

TARGATO NETFLIX, IL REBOOT DI SABRINA, VITA DA STREGA HA TROVATO NELLA STAR DI MAD MEN, KIERNAN SHIPKA, LA SUA PROTAGONISTA

Sabrina, vita da stregaIspirata al fumetto Archie Comics The Chilling Adventures of Sabrina, the Teenage Witch, nel 1998 approdava su Italia1 Sabrina, Vita da Strega. La serie tv raccontava la storia di Sabrina Spellman, interpretata da Melissa Joan Hart, un’adolescente per metà strega e metà umana che condivideva la casa con due zie pazze, Zia Zelda e Zia Hilda, e un gatto nero, ex stregone, Salem.

Dopo il successo di Riverdale, serie tv basata sui protagonisti della casa editrice Archie Comics, lo stesso canale The CW voleva rimettere mano a Sabrina, Vita da Strega, sperando di ricreare il successo che ha avuto la serie originale.
Ma il colosso dell’ on demand ha avuto la meglio e così, la produzione è stata affidata a Netflix, ed è notizia di pochi giorni fa che i produttori hanno trovato chi vestirà i panni di Sabrina Spellman: Kiernan Shipka.

Classe 1999 e nata a Chicago, Kiernan Shipka è conosciuta dal grande pubblico per aver interpretato Sally Draper, figlia di Don Draper, il protagonista nella serie tv che racconta l’ambiente pubblicitario americano degli anni ’60 Mad Men.
La Shipka non interpreterà una Sabrina Spellman piena di gioia che deve giostrarsi tra la cotta per Harvey Kinkle e i suoi pasticci con la magia. L’universo voluto per questo reboot dal produttore esecutivo Roberto Aguirre Sacasa è molto più gotico e dark. Un mondo dall’atmosfera mistica e inquietante, che porta alla memoria i classici dell’horror come L’esorcista o Rosemary’s Baby.

Come un Dylan Dog d’Oltreoceano, ma donna e adolescente, Sabrina dovrà lottare con le varie forze del male, mentre fa i conti con la sua natura metà umana e metà strega. La regia del primo episodio sarà affidata a Lee Toland Krieger, l’occhio dietro la macchina da presa di Adeline – L’eterna giovinezza.

About Angela Parolin 152 Articoli
"Okay...we have to dance it out"