Cinema Novo: recensione

IL CINEMA NOVO BRASILIANO PROTAGONISTA DI UN LAVORO DI FOOTAGE OMOGENEO E VOLTO ALLA RISCOPERTA DI UNA CINEMATOGRAFIA AFFASCINANTE

Cinema_Novo_LOCANDINAGENERE: documentario

DURATA: 92 minuti

USCITA IN SALA: 5 marzo 2018

VOTO: 3 su 5

Noi discutevamo di cinema, chiacchieravamo sul cinema, vomitavamo cinema.

Un gruppo di amici, colleghi, con lo stessa idea e la voglia di rivoluzionare la cinematografia del proprio Paese; un gruppo di persone con medesime idee culturali e politiche, tutti con l’interesse di portare il cinema brasiliano a contatto con la realtà del Brasile stesso. Questa convinzione è stata alla base della nascita di un movimento conosciuto come Cinema Novo e nato in Brasile negli anni Sessanta. A raccontare il Cinema Novo è oggi il regista Eryk Rocha​, brasiliano classe ’78, figlio dei cineasti Paula Galtan e Glauber Rocha, quest’ultimo uno dei padri fondatori del movimento che dà il titolo al film e che naturalmente compare nel materiale selezionato e montato.

Così Rocha (padre) con altri come Cacà Diegues, Leon Hirszman, Miguel Borges, Arnaldo Jabor e non solo, ci raccontano la spinta non unicamente creativa, ma soprattutto rivoluzionaria che sta alla base di questa cinematografia, l’impegno nell’interrogare quella società e la “consapevolezza collettiva che i problemi umani non fossero individuali ma una parte di uno specifico periodo della storia, la consapevolezza che il Brasile facesse parte del Terzo Mondo” (e non a caso si parlerà spesso di favelas).

Il documentario si compone di spezzoni di film del movimento, è un footage di pellicole diverse che da vita a sequenze che hanno in comune un gesto, un’azione, una tematica, il tutto magistralmente montato e intervallato a interviste rilasciate dai registi all’epoca dei fatti. Il risultato è un lavoro assolutamente omogeneo e scorrevole, grazie a un montaggio ben ragionato che è uno dei punti forti di Cinema Novo.

Cinema Novo ha vinto il premio L’Oeil D’Or per il  Miglior documentario alla 69° edizione del Festival di Cannes, grazie alla giuria presieduta dal regista Gianfranco Rosi.
Il film sarà in sala da lunedì 5 marzo distribuito da Cineclub Internazionale. Lo stesso giorno, alle ore 20.00 presso il Cinema Apollo 11 in via Nino Bixio 80/A a Roma, si terrà una serata evento aperta al pubblico e dedicata al film.

About Eleonora Materazzo 531 Articoli
"Suonala ancora, Sam"